Milan-Atalanta, probabili formazioni | Pioli in emergenza

Le probabili formazioni di Milan e Atalanta in vista del match di domani sera a San Siro. Rossoneri pieni di assenze.

Formazioni Milan Atalanta
Milan-Bologna (Getty Images)

Sarà un Milan d’emergenza quello che dovrebbe scendere in campo domani sera, nell’anticipo della 36.a giornata contro l’Atalanta in casa.

Stefano Pioli farà sicuramente a meno di Theo Hernandez e Ismael Bennacer, entrambi squalificati. Salteranno la gara contro gli orobici anche gli infortunati Romagnoli, Musacchio e Conti. In dubbio anche il danese Kjaer, che dovrebbe però stringere i denti.

La formazione del Milan

Mister Pioli nonostante le assenze non dovrebbe cambiare schieramento tattico di partenza. Il 4-2-3-1 prevede come al solito Gigio Donnarumma a difendere i pali rossoneri.

La linea a quattro di difesa sarà stravolta. Calabria giocherà come terzino destro titolare. Kjaer verrà affiancato da Gabbia al centro, mentre l’uruguagio Laxalt agirà sulla corsia mancina.

A centrocampo Kessie agirà al fianco del ritrovato Biglia. Sulla trequarti conferme per Saelemakers, Calhanoglu e Rebic. I tre giostreranno alle spalle di Ibrahimovic come unica punta.

Se Kjaer non dovesse farcela, Kessie si sposterebbe al centro della difesa, con l’inserimento di Krunic in mezzo al campo.

GLI 11 TITOLARI DEL MILAN: Donnarumma; Calabria, Kjaer, Gabbia, Laxalt; Biglia, Kessie; Saelemaekers, Calhanoglu, Rebic; Ibrahimovic.

La formazione dell’Atalanta

Tre le probabili assenze per l’Atalanta di Gian Piero Gasperini, a caccia di una vittoria per mantenere uno storico secondo posto in classifica. Out lo squalificato Castagne e gli acciaccati Djimsiti e Ilicic.

Nel 3-4-2-1 dei bergamaschi dovrebbero tornare titolari l’ex rossonero Caldara e l’esterno Hateboer. Spazio per un’altra vecchia conoscenza milanista, Pasalic, nel tridente d’attacco.

GLI 11 TITOLARI DELL’ATALANTA: Gollini; Toloi, Caldara, Palomino; Hateboer, Malinovsky, Freuler, Gosens; Pasalic, Gomez; Zapata.

LEGGI ANCHE -> MILAN, ECCO IL CAMMINO IN EUROPA LEAGUE