Kessie contro Pasalic, sfida tra ex: centrocampisti a confronto

Il duello tra Franck Kessie e Mario Pasalic, ex di turno di Milan-Atalanta che vivono entrambi momenti molto positivi e fruttuosi.

Mario Pasalic Franck Kessie
Mario Pasalic e Franck Kessie (©Getty Images)

Milan-Atalanta sarà anche il duello tra due centrocampisti che in passato hanno indossato la maglia della squadra opposta.

Franck Kessie e Mario Pasalic, due mediani che nella stagione 2016-2017 si erano scontrati dall’altra parte della barricata. L’ivoriano era talento puro dell’Atalanta mentre il croato una possibile risorsa dei rossoneri.

Oggi la situazione è completamente cambiata. Kessie e Pasalic sono due vere e proprie risorse, due calciatori cresciuti e molto più completi rispetto a tre stagioni fa.

Lo dicono i numeri che anticipano la sfida di stasera tra Milan e Atalanta. Sia il rossonero che l’orobico appaiono tra i migliori mediani della Serie A, per media-voto, gol fatti e statistiche generali.

Kessie e Pasalic, sliding-doors: duello tra mediani al top

Franck Kessie è alla sua terza stagione con la maglia del Milan, sicuramente la migliore finora. Ma la sua esplosione è arrivata dopo la sosta per Covid-19.

L’ivoriano è uno stakanovista: per lui sinora 32 presenze stagionali, per un totale di 2.649 minuti disputati con la maglia rossonera.

Quattro le reti realizzate, tre nelle ultime gare di campionato contro Juventus, Napoli e Parma. Cecchino infallibile dal dischetto e ultimamente anche motore indispensabile in mezzo al campo.

Il redimento di Kessie è cresciuto anche parallelamente a quello del Milan di Pioli, squadra che gioca bene e subisce poco. L’ex atalantino è un punto fermo, perché sa dosare quantità e qualità al fianco del suo partner ideale Bennacer.

Non da meno le statistiche di Mario Pasalic. Il classe ’95 ha giocato lo stesso numero di partite di Kessie (32) ma sotto porta ha mostrato qualità migliori: 9 reti e 5 assist vincenti.

Caratteristiche diverse tra i due: se Kessie agisce davanti alla difesa con licenza di spinta, Pasalic è un incursore puro. Il croato ha migliorato le giocate intraviste a Milano nel 2017, diventando letale e incisivo nelle azioni offensive.

Due elementi forti, di carattere e ultimamente anche decisivi. Chi avrà la meglio nel big match di questa sera a San Siro?

LEGGI ANCHE -> GLI ANEDDOTI ROSSONERI DI SCAMACCA