Rinnovo Donnarumma, intesa su ingaggio e durata: il punto

Il Milan e Mino Raiola non sono lontani dall’accordo per il prolungamento di contratto di Gigio Donnarumma. Resta un aspetto importante da definire ora.

Donnarumma rinnovo accordo ingaggio
Gianluigi Donnarumma (Getty Images)

Il Milan è impegnato nella trattativa per il rinnovo di Zlatan Ibrahimovic, ma con Mino Raiola dialoga anche per quello di Gianluigi Donnarumma. C’è voglia di raggiungere un accordo completo al più presto.

Secondo quanto spiegato dal quotidiano Tuttosport, ci sarebbe già un’intesa di massima sull’ingaggio (6 milioni di euro netti annui più bonus) e sulla durata (prolungamento fino a giugno 2023). Rimane un ultimo importante aspetto sul quale trattare.

Ci riferiamo alla clausola risolutiva che Raiola vuole inserire nel nuovo contratto. L’agente vorrebbe fissare un prezzo da 50 milioni per liberare Gigio in futuro. Il Milan, al momento, non sembra disposto a inserirla nell’accordo.

Servirà negoziare per trovare un’intesa che soddisfi tutte le parti. Non escludiamo sulla clausola di risoluzione possa essere raggiunto un accordo che la renda valida solamente in caso di mancata qualificazione in Champions League della squadra. Tale ipotesi era già emersa nelle settimane scorse.

Alla fine un punto di incontro verrà trovato. La volontà di Donnarumma è quella di rimanere al Milan e non c’è l’intento da parte di Raiola di rischiare strappi con il club. Servirà dialogare ancora un po’, ma si arriverà alle strette di mano e alla firma senza andare eccessivamente per le lunghe.

POTREBBE INTERESSARTI -> Pessina, priorità al Milan: l’Atalanta alza il prezzo