Torreira ammette: “Futuro? Sto riflettendo” | Può tornare in Italia

Lucas Torreira ha parlato del suo futuro e ha ammesso di riflettere se restare o meno all’Arsenal. Il Milan ci pensa, ma deve vedersela con la concorrenza per il centrocampista uruguaiano.

Lucas Torreira (©Getty Images)

Lucas Torreira è stato intervistato dalla radio Sport890 e ha rilasciato delle dichiarazioni sul suo futuro: “Dobbiamo essere calmi e aspettare. Sto pensando bene al mio futuro. Ho un contratto con l’Arsenal che devo rispettare. Se dovessi partire, lo farò per una destinazione migliore”. 

Parole significative che mostrano incertezza sulla sua permanenza all’Arsenal. L’ex centrocampista della Sampdoria non ha mai nascosto la volontà di tornare in Italia. Il Milan lo monitora da tempo e ora potrebbe tornare di moda in orbita rossonera. La società di Via Aldo Rossi deve vedersela però con la concorrenza agguerrita di Fiorentina e Atletico Madrid. Sullo sfondo, meno probabile, resta il Torino.

LA ROMA PENSA A RANGNICK

Fiorentina su Torreira: ingaggio spalmato

Secondo quanto riferisce Sportmediaset, la Fiorentina fa sul serio per Torreira. Il centrocampista uruguaiano è stato individuato come profilo ideale da affiancare a Sofyan Amrabat. Il problema maggiore per i viola è legato al cospicuo ingaggio che Torreira percepisce al’Arsenal, che si aggira intorno ai 3,5 milioni di euro.

Il club gigliato propone lo stesso ingaggio ma spalmato su più stagioni. Il Milan, dal canto suo, non avrebbe problemi a pareggiare l’attuale stipendio del giocatore e lo preleverebbe in prestito. Chiaramente, la Fiorentina garantirebbe la titolarità assoluta all’ex Pescara, mentre al Milan se la dovrebbe vedere con Kessie e soprattutto Bennacer.

L’Atletico Madrid è l’unica che permetterebbe al giocatore di giocare la Champions League, ma la volontà prima di Torreira è quella di tornare in Italia. Tanto più che con i colchoneros la concorrenza sarebbe agguerrita e rischierebbe di non avere un ruolo di primo piano.  Il Milan sembra avere le carte in gioco per accontentare il giocatore e può essere la volta buona per vederlo in rossonero.

RINNOVO IBRA: MANCA LA DATA PER IL SÌ