Pochesci: “Pirlo alla Juventus? Una sconfitta per l’Assoallenatori”

Le parole di Pochesci su Pirlo che stanno facendo molto discutere sui social. L’allenatore non è d’accordo con la scelta della Juventus per un motivo ben preciso.

Pochesci Pirlo
Andrea Pirlo (©Getty Images)

Andrea Pirlo, a sorpresa, è stato scelto dalla Juventus per sostituire Maurizio Sarri. L’opinione pubblica è divisa in merito a questo cambio. Chi proprio non è d’accordo con la decisione della società bianconera è Sandro Pochesci, allenatore ed ex calciatore. Intervenuto a TMW Radio, il mister ha detto il suo pensiero.

Ecco cosa ne pensa dell’arrivo alla Juve di Pirlo: “E’ una scelta dei senatori. Non è giusto che i calciatori abbiano questi privilegi. Pirlo non ha un percorso da allenatore, è una sconfitta enorme dell’Assoallenatori. Servono dei vincoli per allenare, almeno due anni di gavetta. Pirlo è stato un grande giocatore ma non è giusto che abbia certi vantaggi, allenerà in deroga perché ha l’esame a ottobre. Non deve essere più permesso. Diventerà grande, ma deve primo dimostrarlo“.

Negli ultimi anni si sono visti molti calciatori diventare subito allenatori di grandi squadre. Al Milan ne sappiamo parecchie: è iniziato tutto con Filippo Inzaghi, poi Clarence Seedorf per sostituire Allegri e infine anche Christian Brocchi. Nessuno di questi tre però ha funzionato. Ci sono anche altri esempi, alcuni con fortuna e altri meno.

NIENTE COLPO A ZERO: RESTA IN PREMIER