Reina via, al Milan serve un vice Donnarumma: resta Begovic?

Da non scartare completamente la permanenza di Asmir Begovic, arrivato in prestito dal Bournemouth per sostituire Pepe Reina. Lo spagnolo dirà addio.

Asmir Begovic acm
Asmir Begovic (foto AC Milan)

Il Milan lascerà partire Pepe Reina per alleggerire il monte ingaggi. L’esperto portiere guadagna 3-3,5 milioni di euro a stagione e il club sembra disposto a cederlo anche a titolo gratuito.

L’ex di Liverpool e Napoli ha ancora un anno di contratto, il suo obiettivo è trovare una squadra dove poter giocare. In rossonero sarebbe il vice di Gianluigi Donnarumma e non avrebbe spazio. Il suo entourage ha già avuto dei contatti con il Valencia e ci sono anche altre società, pure della Serie A, interessate a lui.

Cedendo Reina, il Milan avrebbe bisogno di un numero 12 che possa sostituire Donnarumma in caso di necessità. Il fratello Antonio, che percepisce uno stipendio da un milione netto all’anno, è ritenuto solamente un terzo portiere e non vice di Gigio.

Non va escluso un tentativo per tenere Asmir Begovic, arrivato in prestito dal Bournemouth a gennaio e che si è ben ambientato a Milanello. Il bosniaco ha grande esperienza ed è stato molto apprezzato sia dalla dirigenza che dalla squadra.

Andrebbe comunque trovato un accordo sull’ingaggio, dato che il Milan gli ha corrisposto circa 500 mila euro durante il periodo di prestito ma lo stipendio complessivo percepito in Inghilterra è ben più alto. Infatti, risulta che il contratto firmato fino a giugno 2021 con il Bournemouth preveda un importo di circa 3,64 milioni di sterline.

Il bosniaco ha 33 anni ed è verso fine carriera, quindi è lecito che possa cercare di guadagnare più possibile e valutare anche la possibilità di avere un posto da titolare altrove. Tuttavia, non va escluso che possa scegliere di restare al Milan se si verificheranno le condizioni per una sua permanenza.

LEGGI ANCHE -> Laxalt, non solo Lokomotiv Mosca: opzione in Serie A