Milan, dopo Ibrahimovic tocca a Donnarumma: le richieste di Raiola

Il Milan vuole blindare Gianluigi Donnarumma. Terminata la trattativa per Zlatan Ibrahimovic, la società rossonera parlerà con Mino Raiola del portiere.

Gianluigi Donnarumma rinnovo Milan
Gianluigi Donnarumma (©Getty Images)

Zlatan Ibrahimovic è ormai a un passo dal rinnovo di contratto con il Milan. Entro il weekend la telenovela terminerà positivamente. L’accordo sull’ingaggio c’è e rimangono solo dettagli burocratici prima di poter firmare.

Ma con Mino Raiola non è finita. Infatti, il club rossonero dovrà discutere con l’agente anche nel prolungamento di Gianluigi Donnarumma. Una situazione da affrontare con un po’ di urgenza, dato che la scadenza contrattuale è fissata a giugno 2021. La volontà del portiere di rimanere al Milan è un buon punto di partenza, però serve l’intesa sulle cifre.

Oggi La Gazzetta dello Sport scrive che la richiesta di Raiola per Gigio è di 7 milioni di euro netti di ingaggio all’anno. Un aumento di un milione rispetto allo stipendio percepito attualmente. Servirà trattare per raggiungere un accordo che soddisfi tutte le parti. I bonus possono giocare un ruolo determinante nelle negoziazioni.

Il Corriere dello Sport spiega che un ostacolo alla trattativa è anche la clausola di risoluzione che Raiola vorrebbe nel nuovo contratto di Donnarumma. Essa sarebbe valida in caso di mancata qualificazione in Champions League, ma sul valore di tale clausola serve trovare un’intesa. L’agente vorrebbe fissare una cifra bassa e ovviamente il Milan la pensa diversamente.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Rinnovo Ibrahimovic-Milan, accordo completo: firme in arrivo