Ex Milan – La Reggina scarica Rami: “Mancanza di rispetto”

Reggina scarica Rami
Adil Rami (©Getty Images)

Sembrava ormai fatta per il trasferimento di Adil Rami alla Reggina, ma l’operazione pare destinata a non concludersi. Nonostante ci fosse l’accordo sul contratto, nelle ultime ore c’è stata una brusca frenata.

Massimo Taibi, direttore sportivo del club calabrese, a Citynow ha spiegato cosa è successo: «Avevamo l’accordo, era tutto organizzato, biglietti, visite eccetera. Alle ore 23.30 di ieri mi ha chiamato l’agente e mi ha detto che il calciatore aveva qualche problema e non poteva arrivare in Italia entro oggi. Siamo stati al telefono sino alle 4 di mattina con agente e intermediario per cercare una soluzione. Noi non aspettiamo nessuno, abbiamo deciso di interrompere la trattativa. Poteva chiamare prima, non c’è stata chiarezza e rispetto nei nostri confronti. Abbiamo perso due mesi, ma andiamo avanti, abbiamo le idee abbastanza chiare».

Salvo sorprese, Rami non vestirà la maglia della Reggina. Il difensore centrale francese proseguirà la sua carriera altrove. È svincolato dopo l’ultima esperienza in Russia nel Sochi. Ovviamente la Reggina è arrabbiata per aver perso tempo con un giocatore che alla fine non ha rispettato i patti. Proprio per oggi erano previste le visite mediche, però non si svolgeranno.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Calciomercato Milan, Lazio interessata a Paquetà? Ecco la verità