Tonali al Milan, ufficiale lunedì o martedì: Pioli avrà più opzioni

Sandro Tonali pronto a coronare il sogno di diventare un nuovo giocatore del Milan, squadra per la quale tifa. Con il Brescia è stato tutto già definito.

Sandro Tonali Milan ufficiale
Sandro Tonali (©Getty Images)

Il Milan si è assicurato Sandro Tonali, uno dei giovani talenti più promettenti in Italia. Dopo aver fatto bene nel Brescia, ovviamente il giocatore è chiamato a confermarsi in una grande piazza come Milano.

Oggi La Gazzetta dello Sport spiega che lunedì o martedì sarà ufficiale il trasferimento del 20enne calciatore in rossonero. I club hanno definito in maniera totale l’accordo su formula e cifre dell’affare: prestito oneroso da 10 milioni di euro con diritto di riscatto fissato a 15 milioni e ulteriori 10 milioni di bonus.

Tonali, prima di firmare con il Milan, rinnoverà con il Brescia. Infatti, il suo attuale contratto scade a giugno 2022 e il patron Massimo Cellino vuole evitare brutte sorprese nel caso in cui la società rossonera non riscattasse il giocatore. Un’eventualità decisamente remota, dato che i 10 milioni offerti per il prestito rappresentano di fatto una garanzia sull’acquisto futuro.

Con il passaggio al Milan il ragazzo corona un sogno, dato che è sempre stato un grande tifoso milanista. Cellino stesso ha dichiarato che Tonali ha voluto fortemente trasferirsi in rossonero quando ha saputo che c’era tale possibilità. Ha in Gennaro Gattuso un idolo e potrebbe anche indossare il suo vecchio numero di maglia, l’8.

Il talento del Brescia offre a Stefano Pioli più soluzioni tattiche. Nel 4-2-3-1 può giocare nella mediana a due davanti alla difesa, ma in caso di cambio modulo con il passaggio a un centrocampo a tre potrebbe essere impiegato sia da vertice basso che da mezzala. È un centrocampista duttile e dovrebbe trovarsi bene nell’ambiente di Milanello, ricco di giovani e con un leader come Zlatan Ibrahimovic.

Il centrocampo del Milan verrà completato anche da un ulteriore rinforzo, probabilmente Tiemoué Bakayoko. La trattativa con il Chelsea prosegue, anche manca l’accordo sulla cifra del riscatto del cartellino dopo il prestito.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Begovic, alte pretese di ingaggio: il Milan valuta due alternative