Milan in Europa League, quanto valgono i gironi: i possibili ricavi

L’Europa League è importante anche per il bilancio del Milan, dato che i premi UEFA consentono di migliorare i conti. Non bisogna fallire la qualificazione.

Milan ricavi Europa League
Trofeo Europa League (©Getty Images)

Il Milan stasera va di scena a Dublino contro lo Shamrock Rovers e ha chiaro il proprio obiettivo. Vincere. Ci sono tre match secchi da superare per accedere alla fase a gironi dell’Europa League 2020/2021 e non si può fallire assolutamente.

Non è la Champions, ma si tratta comunque di una competizione molto importante. Ci sono ragioni sportive, di prestigio e anche economiche per non sbagliare preliminari e playoff. Oggi La Gazzetta dello Sport spiega che vale 15 milioni di euro l’accesso alla fase a gironi. Arrivare in finale può permettere di ricavare un totale di circa 35 milioni, invece.

Andando poi nel dettaglio, la qualificazione ai sedicesimi di finale consente di incassare un bonus da 500 mila euro, che diventa di 1,1 milioni accedendo agli ottavi e di 1,5 arrivando ai quarti. Sono previsti 2,4 milioni per ciascuna delle squadre semifinaliste e ulteriori 4,5 milioni per le finaliste. La vincitrice della coppa percepisce un bonus da 4 milioni.

In Champions i ricavi sono maggiori, però quelli dell’Europa League non vanno sottovalutati. Anche perché il bilancio del Milan in questi anni non è stato certamente positivo, dunque i premi UEFA sono importanti per avere conti migliori.

Due anni fa i rossoneri furono clamorosamente eliminati nella fase a gironi. Da quell’edizione incassarono 14,6 milioni derivanti dalla somma di più componenti: una parte fissa assegnata dalla UEFA, una legata ai risultati e alla posizione nel girone, più gli incassi da market pool e coefficiente UEFA. C’è una voce, ovvero i ricavi dai biglietti venduti per lo stadio, che al momento mancherà a tutte le squadre visto che sono previste partite a porte chiuse.

Da non dimenticare che vincere l’Europa League significa qualificazione diretta alla prossima Champions, oltre a consentire di disputare la Supercoppa Europea. È una competizione che il Milan non intende snobbare affatto.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Shamrock-Milan, probabili formazioni: Ibra c’è, panchina Tonali