Commisso non molla Chiesa: “La valutazione dei grandi giocatori non scende”

Rocco Commisso non arretra di un centimetro. Chiesa vuole lasciare la Fiorentina e continuare a giocare in Italia. E’ corsa a due, non solo Milan

Rocco Commisso su Chiesa
Rocco Commisso (©Getty Images)

Rocco Commisso, intervistato da La Gazzetta dello Sport, è tornato a parlare del futuro di Federico Chiesa. L’italiano piace da tempo a Paolo Maldini e Stefano Pioli ma il numero uno della Fiorentina non pare intenzionato a fare sconti nonostante la crisi economica. Per il giocatore, che non vuole andare all’estero, è sfida a due tra Milan e Juventus, con i bianconeri che hanno tra le mani una carta, quella di Pellegrini, che piace alla dirigenza viola.

Serve comunque una base importante, di circa 40 milioni di euro, più il cartellino del terzino. La Fiorentina, infatti, continua a valutare Chiesa almeno 60 milioni di euro.

“Nei prossimi giorni parlerò con il ragazzo. A suo tempo ho promesso al babbo di Chiesa che lo avrei lasciato libero davanti a un’offerta giusta – ammette Commisso – Federico ha preferito non prendere in considerazione alcune richieste che erano arrivate dall’estero. Però deve ricordare che è la Fiorentina che l’ha portato dove è adesso. E che deve fare le cose giuste. Chi vuole comprare ribadisce che la valutazione dei calciatori è scesa. Ma io dico che non è scesa quella dei grandi giocatori”.

LEGGI ANCHE: COMMISSO TRATTIENE MILENKOVIC