Milan senza Ibra, ci pensano Calhanoglu e Colombo: ora Rio Ave

Il Milan soffre, ma elimina il Bodo/Glimt nel preliminare di Europa League e adesso affronterà il Rio Ave nel playoff. Decidono Calhanoglu e Colombo.

Milan Bodo Glimt
Milan-Bodo/Glimt (©Getty Images)

Non è stato facile, ma alla fine il Milan ha superato il Bodo/Glimt a San Siro. Un 3-2 figlio di una prestazione abbastanza convincente per circa 65 minuti, poi i norvegesi fisicamente hanno fatto valere la loro migliore condizione. Il finale è stato da brividi, però i rossoneri hanno retto.

L’assenza di Zlatan Ibrahimovic a causa della positività al Covid-19 è stata un brutto colpo. La notizia è emersa il giorno stesso della partita, dopo l’ultimo giro di tamponi in seguito alla positività di Leo Duarte scoperta mercoledì. Considerando già le assenze di Ante Rebic e Rafael Leao, oltre a quelle in difesa, la squadra di Stefano Pioli non è arrivata nella maniera migliore possibile all’impegno contro la capolista imbattuta del campionato norvegese.

LEGGI ANCHE -> Milan Blodo Glimt 3-2, video gol e highlights: la sintesi della partita

Milan supera Bodo/Glimt: Rio Ave nel playoff

Il Bodo/Glimt era partito bene, trovando già al 15′ il gol del vantaggio con Junker dopo una bella iniziativa di Hauge. Errore di Kessie nel far crossare facilmente e di Gabbia nel non marcare adeguatamente. Ma il Milan aveva reagito immediatamente, pareggiando un bellissimo gol di sinistro dal limite dell’area di Calhanoglu, autentico leader e trascinatore nella serata di San Siro.

La rete del turco ha sbloccato i rossoneri, che hanno creato diverse occasioni e segnato il 2-1 al 26′ con Lorenzo Colombo su assist di tacco di Hakan. La squadra di Pioli è padrona del campo e anche a inizio secondo tempo fa 3-1 con Calhanoglu, che di piatto destro sfrutta l’assist direttamente da corner di Castillejo. Uno schema ben riuscito.

Ma il Bodo/Glimt reagisce e poco dopo accorcia le distanze con una bellissima conclusione dalla distanza di Hauge. Al 62′ Milan vicino al 4-2 con Theo Hernandez, poi i norvegesi prendono il sopravvento fisicamente e sul piano del gioco. Si vede che sono più avanti nella condizione fisica e fanno soffrire i rossoneri. Alcune volte è Gigio Donnarumma a salvare i suoi, mentre al 92′ su una chance ghiotta è la fortuna ad evitare che Saltnes metta in gol a pochi passi dalla porta.

Pallone incredibilmente alto e Milan che allo scadere del terzo minuto di recupero può esultare per il passaggio del turno. Giovedì prossimo playoff in Portogallo contro il Rio Ave, capace di battere ai rigori il favorito Besiktas.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Milan, sedici partite senza sconfitte: l’ultima volta nel 2008