Jens-Petter Hauge vicino al Milan, caratteristiche tecniche e ruolo

Chi è Jens-Petter Hauge, il norvegese che ha stregato il Milan con il Bodo/Glimt. Carriera, ruolo e caratteristiche tecniche del calciatore.

Il Bodo/Glimt ha messo in difficoltà il Milan e non poco. E infatti i rossoneri hanno vinto per il rotto della cuffie, e per fortuna nel finale loro hanno sbagliato almeno due gol. Ad aver brillato particolarmente a San Siro è JensPetter Hauge, che è riuscito da solo a creare diversi pericoli da sinistra.

Il suo nome non è nuovo: in passato, infatti, è stato accostato a grandi club europeii, e in Italia lo seguivano Atalanta e Udinese, fra le migliori società a livello di scouting.

In Norvegia è riuscito ad esprimere il suo talento e lo ha fatto anche contro il Milan. E lo ha fatto talmente bene che Paolo Maldini, dopo avergli parlato a fine partita, si sarebbe spinto a fare un’offerta per acquistarlo. Un colpo di fulmine, insomma. Ma chi è Hauge? Scopriamo insieme!

HAUGE AL MILAN, LA CONFERMA DELL’AGENTE

Chi è Hauge, carriera e caratteristiche

Hauge è cresciuto nel Bodo/Glimt, si è allontanato per un breve periodo per andare al Aalesund in prestito, per poi rientrare ed entrare in prima squadra. Non si è mai mosso di lì, ma in questi ultimi anni ha visto tante società importanti chiedere informazioni sul suo conto. Fra queste, non troppo tempo fa, il Manchester United; adesso invece, oltre al Milan, lo seguono il Manchester City e il Brighton. Come detto in passato lo avevano seguito anche Atalanta e Udinese, ma senza andare fino in fondo.

Classe 1999, Jens-Petter Hauge è giovanissimo (compirà a breve 21 anni) e sembra avere un potenziale davvero interessante. Il Milan, Pioli e Maldini sono rimasti stregati dalle sue qualità. Si tratta di un esterno, una classica ala offensiva: fisicamente dice la sua (è alto 1,84 cm) ma il suo punto di forza è la velocità e il dribbling. Nell’uno contro uno è davvero forte! Per informazioni, chiedere a Davide Calabria, che in questo periodo sta vivendo uno dei suoi momenti migliori per rendimento.

La partita di giovedì a San Siro è stata una vetrina importante per Hauge. E infatti il Milan adesso è intenzionato a portarlo in Italia, ma anche altri club hanno preso appunti dopo averlo visto in azione in uno stadio come il Giuseppe Meazza e in Europa League. Numeri importanti per lui nello scorso campionato: 17 partite, 14 gol e 9 assist. Dati da giocatore di un livello sicuramente superiore al calcio norvegese.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Proud and disappointed with yesterday 💛

Un post condiviso da Jens Petter Hauge (@jenspetterhauge) in data:

MILAN-NASTASIC: LE ULTIME NEWS

Hauge al Milan, ultime di mercato e precedente

L’indiscrezione è arrivata ieri sera: il Milan avrebbe fatto un’offerta da 4 milioni al Bodo/Glimt per acquistare subito Hauge. Secondo Transfermarkt la valutazione è di 1 milione, ma è evidente che il club norvegese, soprattutto dopo la prestazione di giovedi, ha alzato un po’ le pretese. I rossoneri sembrano disposti ad accontentarli. Nei 4 milioni offerti ci sono anche dei bonus. Il giocatore stesso, in un’intervista, ha detto: “Mi piacerebbe giocare nel Milan, ho parlato con Maldini“.

La vicenda è molto simile a quella di Vitali Kutuzov. Il Milan affrontò il Bate Borisov in un match di Coppa UEFA dell’anno 2001-2002: nell’intervallo di quella partita Adriano Galliani, con un blitz, acquistò l’attaccante. A confermare questa notizia lo stesso Kutuzov, che in un’intervista raccontò proprio di aver saputo del trasferimento mentre era negli spogliatoi.

MILENKOVIC E PEZZELLA, UFFICIALE!