“Al Milan sono Il Presidente”: Kessie spiega il suo soprannome

Franck Kessie fondamentale in campo e nello spogliatoio del Milan, che ha vinto a Crotone anche grazie alla sua ottima prestazione condita dal gol dell’1-0.

Kessie Crotone Milan
Franck Kessie (©Getty Images)

È stato Franck Kessie il migliore in campo in Crotone-Milan 0-2. Praticamente insuperabile in mezzo al campo e freddo dagli 11 metri quando ha dovuto calciare il rigore dell’1-0.

Intervistato da Sky Sport, il mediano ivoriano si è così espresso nel post-partita: «Ringraziamo il mister, che è riuscito a dare tutto alla squadra. Mentalmente stiamo tutti bene e in campo si vede. Tutti lottano su ogni pallone e questo ti permette di vincere le partite. Non siamo ancora una squadra big, però dobbiamo continuare su questa strada lavorando senza montarci la testa. Serve avere lo spirito giusto fino alla fine».

Kessie ha raccontato anche che nel Milan viene chiamato “Il Presidente” e spiega perché: «Perché Franck Kessie è il presidente della squadra, sono il capo dello spogliatoio».

L’ex centrocampista dell’Atalanta è cresciuto tantissimo nel 2020. Ci sono sicuramente dei meriti di Stefano Pioli dietro questa sua maturazione, oltre che meriti del giocatore stesso. È diventato il tipo di mediano che tutti si aspettavano quando arrivò a Milanello nel 2017. C’è voluto del tempo, ma ora è un elemento davvero fondamentale e ogni voce di calciomercato è scomparsa. Franck è un punto fermo del Milan.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Hauge conferma: “Contatti col Milan, opportunità entusiasmante”