Chiesa può lasciare la Fiorentina | La strategia del Milan

Non più incedibile Federico Chiesa, nome caldo degli ultimi giorni di mercato. Il Milan è pronto a fare un ultimo assalto.

Milan strategia Chiesa
Federico Chiesa (©Getty Images)

Le parole di Rocco Commisso di ieri hanno rimbombato come un enorme tuono di fine estate. Federico Chiesa non è incedibile per la Fiorentina. “Può succedere di tutto” – ha ammesso il patron viola, come a voler aprire le porte alle pretendenti.

Come riporta la Gazzetta dello Sport, la Juventus resta sempre vigile su Chiesa. Ma l’interesse sembra essersi un tantino raffreddato, visto che i bianconeri non riescono a sfoltire la rosa e non intendono svenarsi per l’esterno italiano.

Il Milan al contrario è pronto a preparare l’assalto. Chiesa è una esplicita richiesta di Stefano Pioli, che oltre al giovane norvegese Hauge accoglierebbe volentieri il suo vecchio pupillo.

Calciomercato Milan, Chiesa colpo alla Tonali

La strategia del Milan passa molto dal preliminare di Europa League. Se giovedì la banda Pioli supererà il Rio Ave si garantirà il passaggio alla fase a gironi ed un conseguente introito dall’Uefa, reinvestibile subito sul mercato in entrata.

L’ultima decisione sull’investimento spetterà alla proprietà Elliott, che pare avesse promesso a Ralf Rangnick un tesoretto da 75 milioni per il mercato estivo. Finora il Milan ha speso con parsimonia e agito con oculatezza. Basti guardare l’affare Tonali: 10 milioni di prestito più 15 per il riscatto.

Anche con Chiesa il Milan potrebbe operare così, sulla base di prestito con obbligo di riscatto, un’operazione intorno ai 40 milioni di euro che dovrebbe accontentare le richieste di Commisso.

Inoltre i rossoneri hanno dalla loro parte la volontà della famiglia Chiesa, visto che la giovane ala non rinnoverà il contratto in scadenza nel 2022 ed è pronto a cambiare aria dopo tanti anni in casa viola. Prima di giovedì non si muoverà una foglia, ma gli ultimi giorni della sessione (entro il 5 ottobre) saranno caldissimi.

LEGGI ANCHE -> LA BANDA PIOLI PUNTA ALLA CHAMPIONS