Stadio Milan-Inter, rispunta l’ipotesi Sesto: le ultime

Nuovo capitolo della vicenda stadio di Milan e Inter. Le due società stanno cominciando a valutare un’alternativa al nuovo San Siro.

Scaroni nuovo stadio
Paolo Scaroni (©Getty Images)

Rispunta una vecchia ipotesi per la costruzione dello stadio di proprietà di Milan e Inter. Il progetto del nuovo San Siro potrebbe essere accantonato per un’altra soluzione.

Secondo le ultime informazioni di Calcioefinanza.it, Paolo Scaroni e Alessandro Antonello, ovvero i delegati dei club milanesi alla questione stadio, avrebbero incontrato a pranzo Giuseppe Bonomi.

Quest’ultimo è l’amministratore delegato di Milanosesto, ovvero del progetto di qualificazione dell’ex Area Falck nei pressi di Sesto San Giovanni.

Una location che potrebbe seriamente interessare Milan e Inter per la costruzione del nuovissimo impianto sportivo. Nel caso in cui il disfacimento e la riabilitazione di San Siro risultasse problematica, i due club potrebbero virare su Sesto.

Lo stesso Bonomi in passato ha fatto sapere di essere pronto ad aprire a questa ipotesi: “Dobbiamo sviluppare il più grande piano urbanistico attuativo d’Europa. E siamo pronti, nel caso ci fosse l’opportunità, ad ospitare il nuovo stadio di Inter e Milan. Se il progetto che hanno presentato avesse dei problemi, noi saremmo prontissimi. L’area è adeguata, è una parte della Grande Milano che va rigenerata e ricostruita come parte importante della città e può essere una alternativa credibile a San Siro”.

LEGGI ANCHE -> LAXALT, INCONTRO PER LA SUA CESSIONE