Lapadula, il tatuaggio è sbagliato: l’errore è incredibile

Lapadula ha mostrato con fierezza il suo nuovo tatuaggio sui social. Ma soltanto dopo si è reso conto di aver fatto un clamoroso errore. 

lapadula tatuaggio
Gianluca Lapadula (©Getty Images)

Una disavventura particolare per Gianluca Lapadula, ex attaccante del Milan, passato in estate dal Lecce al Benevento. In settimana ha pubblicato sui social una foto del suo nuovo tatuaggio, ma soltanto dopo si è accorto di aver fatto un errore clamoroso.

Lapadula è nato a Torino, ma sua madre è peruviana. Così, per omaggiare le sue origini, ha deciso di tatuarsi il volto di un Inca. “Le mie origini, la metà del mio cuore, la metà del mio sangue. Perù“, la didascalia sotto la foto pubblicata su Instagram.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Mis orígenes, la mitad de mi corazón, la mitad de mi sangre! 🇵🇪 #perú

Un post condiviso da Gianluca Lapadula (@gianluca_lapadula_official) in data:

E qui nasce il problema. Il post è stato bombardato di commenti in pochi minuti. Apprezzamenti per il gesto e la bellezza del tatuaggio? Non proprio. I suoi followers, e non solo italiani, gli hanno fatto notare che il volto tatuato non era quello di un Inca (uomo della popolazione precolombiana), bensì di un Apache, cioè un nativo americano. Un errore davvero clamoroso.

SERIE A, STIPENDI ALLENATORI: PIOLI FUORI DAL PODIO

Tatuaggio Lapadula, che gaffe

Oltre 1600 commenti sotto il post del tatuaggio di Lapadula, tutti riferiti a questo clamoroso errore. Molti hanno commentato in maniera ironica; altri, invece, soprattutto sudamericani, hanno risposto con rabbia e dispresso. E fra questi c’è anche chi lo ha criticato per la sua scelta risalente a 4 anni fa. Il Perù infatti lo convocò per la Copa America del Centenario, ma Lapadula rifiutò perché preferì l’Italia.

Con gli azzurri però non è andata benisismo, visto che ha raccolto soltanto una presenza. Col Perù, invece, avrebbe avuto più chance di giocare, ma queste sono scelte che vanno assolutamente rispettate. In Sud America però non presero bene questa decisione, e ora l’errore del tatuaggio non fa altro che alimentare il malcontento nei suoi confronti.

INTER MILAN, LE PROBABILI FORMAZIONI