Juventus, Agnelli insiste: “Rivogliamo gli Scudetti di Calciopoli”

Andrea Agnelli ribadisce la volontà della Juventus di fare il possibile per riavere gli Scudetti revocati dopo il caso Calciopoli del 2006.

Agnelli Juventus vuole Scudetti Calciopoli
Andrea Agnelli (©Getty Images)

La Juventus non si arrende. Continua a rivendicare la legittimità degli Scudetti conquistati nelle stagioni 2004/2005 e 2005/2006 nonostante siano stati revocati in seguito al celebre scandalo Calciopoli.

Andrea Agnelli, presidente del club bianconero, proprio in queste ore ha ribadito la volontà di proseguire la ridicola battaglia: «Abbiamo effettuato tutte le azioni per ottenere quanto dovuto. Attendiamo che vengano fissati dei ricorsi al TAR che da ultimo abbiamo proposto, avverso la decisione degli organi della Giustizia Sportiva del Coni. Ogni tentativo di ottenere la riassegnazione degli Scudetti sarà effettuato».

Il numero 1 della Juventus nel recente passato ha detto che le sentenze vanno accettate e rispettate, però alle sue parole con buoni propositi non consegue coerenza. Se davvero rispettasse i verdetti emessi dagli organi di giustizia, non andrebbe avanti per chiedere di riottenere i tricolori revocati in seguito a Calciopoli.

Imbarazzante che la Juve continui a esporre anche presso l’Allianz Stadium quei due Scudetti, che ufficialmente non risultano far parte dell’albo d’oro bianconero.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Igli Tare racconta il rifiuto al Milan: “Difficile dire no a Maldini”