Abate: “Ibrahimovic stratosferico. Era arrabbiato per il rigore sbagliato”

Ignazio Abate, ex terzino del Milan, ha parlato dello stato d’animo di Ibrahimovic, uno che non sembra accontentarsi mai.

ignazio abate andrea poli
Ignazio Abate e Andrea Poli in Milan-Bologna (©Getty Images)

C’è ancora un ottimo rapporto di amicizia tra Zlatan Ibrahimovic ed Ignazio Abate. L’ex capitano del Milan, attualmente svincolato, si sente spesso con l’attaccante svedese.

Intervenuto oggi a Sky Sport, Abate ha parlato proprio del momento di Ibra, leader assoluto del Milan ma calciatore che non si accontenta mai.

L’ho chiamato dopo il derby – ha rivelato Abate – Zlatan era arrabbiato per il rigore sbagliato (poi ribadito in gol) sabato scorso. Questo dice molto sulla sua mentalità vincente. E’ un trascinatore, anche ai miei tempi lo seguivamo tutti a ruota”.

La stima di Abate nei confronti di Ibrahimovic è enorme: “Stratosferico, ancora oggi a 39 anni ha una condizione fisico-atletica impressionante. Conoscendolo so che ha deciso di tornare al Milan perché si sentiva sicuro di avere un rendimento così alto. Fa bene a continuare, se sta così bene può fare la differenza”.

LEGGI ANCHE -> MILAN, OCCHI SUL TALENTO POLACCO