Thiago Silva voleva il Milan: i motivi del mancato ritorno

Thiago Silva ha sperato di poter fare ritorno al Milan, ma alla fine è andato al Chelsea. Spunta un retroscena di calciomercato sul brasiliano.

Thiago Silva voleva tornare Milan
Thiago Silva (©Getty Images)

Il ritorno di Zlatan Ibrahimovic al Milan è stato un successo, non ci sono dubbi. Rientrato a Milanello a distanza di otto anni dalla cessione, lo svedese si è rivelato ancora decisivo a dispetto dell’età avanzata.

Non sono pochi i tifosi che hanno sognato anche il ritorno di Thiago Silva, andato via insieme a Zlatan nel 2012 e che era in scadenza di contratto con il PSG. Un’altra operazione a parametro zero che avrebbe dato ulteriore esperienza e qualità alla squadra di Stefano Pioli. Tuttavia, l’affare non è concretizzato.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Calciomercato Milan, Dalot-Brahim: la cifra del riscatto

Calciomercato Milan, Thiago Silva come Ibrahimovic

Fabrizio Romano, giornalista di Sky Sport, a calciomercato.com ha spiegato che Thiago Silva voleva fare come Ibrahimovic: tornare al Milan. Ha fatto sapere alla società rossonera il suo desiderio di indossare nuovamente la maglia rossonera. Tornare a Milanello era la sua opzione preferita dopo la conclusione della lunga esperienza nel Paris Saint-Germain.

Tuttavia, il Milan ha fatto delle scelte diverse. Thiago Silva non è tornato per questioni di ingaggio e anche di età. I vertici dirigenziali rossoneri hanno fatto un’eccezione con Ibrahimovic sul discorso anagrafico e gli hanno anche corrisposto uno stipendio altissimo (circa 7 milioni di euro netti a stagione), non hanno voluto replicare l’operazione.

Il difensore brasiliano, di conseguenza, ha valutato altre opzioni per il suo futuro e infine ha scelto il Chelsea. Stimolante, e ben remunerata, l’avventura in un campionato molto competitivo come la Premier League. La squadra di Frank Lampard è composta da molti giovani calciatori, dunque l’esperienza di Thiago Silva può tornare utile.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Ibrahimovic show, il Milan ringrazia: i numeri pazzeschi di Zlatan