Rinnovo Donnarumma, nodo clausola: la posizione del Milan e di Raiola

Milan e Mino Raiola in contatto per il prolungamento contrattuale di Gigio Donnarumma. Serve accordo completo su clausola, ingaggio e durata.

Donnarumma rinnovo Milan ottimista
Gigio Donnarumma (©Getty Images)

Il futuro di Gianluigi Donnarumma dovrebbe essere ancora al Milan. Vero che il contratto scade a giugno 2021, però il portiere campano vuole rinnovare e comunque non lascerebbe mai il club a parametro zero.

La dirigenza rossonera e Mino Raiola stanno già dialogando per trovare un accordo. Un incontro, forse decisivo, tra le parti potrebbe avvenire durante la prossima pausa nazionali. Sul tavolo non solo il futuro di Gigio, ma anche quello di Zlatan Ibrahimovic.

Per quanto riguarda Donnarumma, l’idea è quella di un prolungamento fino a giugno 2024 con aumento dell‘ingaggio. Passerebbe da 6 milioni di euro netti a stagione a 7-7,5 milioni di stipendio annuo. Il quotidiano Tuttosport spiega che il nodo rimane la clausola di risoluzione.

Raiola vuole inserirla nel nuovo contratto fissandola intorno ai 35 milioni e legandola alla mancata qualificazione in Champions League. Il Milan ritiene tale cifra troppo bassa e preferisce stabilirla sui 50 milioni. Servirà trattare ancora per trovare un’intesa che soddisfi tutte le parti.

Il club rossonero riconosce il valore di Donnarumma, però deve anche badare al bilancio e non può assecondare ogni richiesta di Raiola. Dalla proprietà Elliott c’è disponibilità ad aumentare l’ingaggio già altissimo di Gigio, ma l’agente non deve tirare eccessivamente la corda.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Milan-Lille, probabili formazioni: le staffette di Pioli