Khedira al Milan potrebbe diventare l’Ibrahimovic del centrocampo

Khedira è in scadenza di contratto con la Juventus. Il Milan potrebbe fare di lui l’Ibrahimovic del centrocampo per l’obiettivo Champions.

Khedira Milan
Sami Khedira e Alessio Romagnoli (©Getty Images)

Al centro delle notizie di Calciomercato c’è Sami Khedira, pronto a lasciare la Juventus nei prossimi mesi. Il centrocampista ha rilasciato un’intervista importante in queste ultime ore. Fuori dal piano tecnico di Andrea Pirlo, potrebbe dire addio alla Vecchia Signora già nella sessione invernale.

Khedira è in scadenza di contratto a giungo 2021 e rappresenta una delle tante occasioni di mercato del prossimo anno. Maldini e Massara guardano con interesse a queste possibilità. In effetti, l’acquisto di Simon Kjaer è l’esempio lampante: senza spendere troppo la società ha messo a diposizione dell’allenatore un difensore di sicura affidabilità. Ad oggi un perno di tutta la squadra.

Lo stesso Ibrahimovic, imprescindibile per il Milan attuale, è fondamentalmente un’occasione presa: lo stipendio è alto, ma senza alcun costo di cartellino. Zlatan e Kjaer hanno portato le loro qualità e la loro esperienza in due reparti: l’attacco e la difesa. E Khedira è quell’occasione per dare lo stesso tipo di apporto alla squadra anche a centrocampo.

Khedira Milan
Sami Khedira e Leonardo Bonucci (©Getty Images)

Esperienza e qualità a centrocampo

Un’esperienza sconfinata quella del centrocampista tedesco. Un campione di livello assoluto: ha vinto tutto col Real Madrid e con la Nazionale, senza dimenticare i trofei conquistati in Italia alla Juventus. Negli ultimi anni ha avuto alcuni problemi fisici, anche piuttosto gravi: nel febbraio 2019 è stato addirittura operato al cuore a causa di un’artimia atriale.

Successivamente ha dovuto fare i conti con infortuni muscolari che lo hanno tenuti fuori dai campi per tantissimo tempo. A 33 anni si sente ancora all’altezza di poter dare un contributo importante. Il suo sogno, come ha rivelato a Sky Germania, è la Premier League, un campionato che manca nella sua carriera. Ha giocato in Bundesliga, in Liga e in Serie A, ora vorrebbe andare oltremanica.

Come sappiamo, però, è difficile che i club di Premier possano investire in calciatori di una certa età. Cosa che, invece, non succede in Italia, anzi. Il nostro è un campionato per “vecchi”, e i due casi del Milan sono un’evidenza chiara e precisa – non l’unica. Khedira può ancora dare tanto e al Milan un calciatore così potrebbe fare molto comodo.


Leggi anche:


Potrebbe arrivare già a gennaio

Esperienza, qualità, tempi di inserimento. E a questo aggiungiamo anche la conoscenza molto approfondita del 4-2-3-1, l’attuale modulo di base del Milan. L’ostacolo, come sempre, in questo momento è rappresentato dallo stipendio. Percepisce 6 milioni all’anno alla Juventus: troppo per i rossoneri, a meno che non ti chiami Ibrahimovic.

Come apporto alla squadra, però, in effetti Khedira potrebbe rappresentare l’Ibrahimovic del centrocampo. Un calciatore importante per una società che ha obiettivi importanti. Sarebbe perfetto averlo già nel Calciomercato di gennaio: la Juve potrebbe allegramente accettare un piccolo indennizzo pur di liberarsi di un ingaggio pesante.

I buoni rapporti fra il Milan e la Juventus potrebbero facilitare un’eventuale trattativa. Che ad oggi non c’è, né ci sono segnali di un interessamento dei rososneri. Si tratta di un’opportunità che Maldini e Massara potrebbero decidere di cogliere nei prossimi mesi. Il mercato di gennaio è praticamente alle porte ed Elliott deve fare delle valutazioni.

Chiaramente le decisioni di mercato saranno fortemente influenzate dalla posizione in classifica del Milan. Se Pioli sarà nettamente in corsa per la Champions League – o addirittura per lo Scudetto -, la proprietà potrebbe pensare ad un regalo importante. Altrimenti è più difficile immaginare questo scenaio.