Gattuso e l’addio al Milan, retroscena: il motivo della rottura

La rivelazione sul motivo della separazione, nel 2019, tra il Milan e Rino Gattuso, attualmente allenatore del Napoli.

Gattuso motivi rottura
Gennaro Gattuso (Getty Images)

Dallo scorso campionato Gennaro Gattuso è alla guida del Napoli. Il suo lavoro in azzurro sta convincendo tutti, tanto da essere considerato uno dei migliori allenatori italiani in circolazione.

Ma già alla guida del Milan, il vecchio Rino aveva dimostrato le sue qualità gestionali e tattiche. Il rapporto con i rossoneri, vera e propria squadra del suo cuore, si è interrotto nell’estate 2019.

Oggi il procuratore Andrea D’Amico, intervenuto all’emittente Radio Crc, ha svelato i motivi della rottura di un anno e mezzo fa, nonostante la buona stagione e il quinto posto conquistato.

La sorpresa è che non fu di Gattuso la decisione di lasciare Milanello: “Oggi Rino è un allenatore bravo e molto quotato, secondo me il Milan ha fatto male a separarsene. In molti hanno detto che fu lui a voler rescindere, ma spesso si scrivono cose per diplomazia. In verità fu il Milan a decidere di non continuare con Gattuso in panchina”.

La scelta di passare da Gattuso a Marco Giampaolo di certo non fu affatto fortunata o azzeccata, visti i risultati scarsi ed i rapporti logori già dopo soli tre mesi di gestione. Fortunatamente il Milan si è rifatto scegliendo Stefano Pioli, l’uomo giusto al momento giusto.

LEGGI ANCHE -> MILAN SULL’EREDE DI SHEVA