Ibrahimovic e l’amore per Mihajlovic: “Anche gratis al Bologna”

Ibrahimovic alla presentazione del libro di Mihajlovic alla Gazzetta dello Sport. La rivelazione dello svedese sul suo trasferimento al Bologna. 

Ibrahimovic Mihajlovic bologna
Ibrahimovic e Mihajlovic (foto acmilan.com)

Un pomeriggio di grandi emozioni per Sinisa Mihajlovic. L’allenatore del Bologna ha presentato oggi il suo libro, “La partita della Vita“, e alla Gazzetta dello Sport sono intervenuti tantissimi personaggi importanti. Tutti amici, fra cui anche Zlatan Ibrahimovic, arrivato verso la fine dell’evento.

Fra l’attaccante del Milan e Mihajlovic c’è un rapporto speciale, nato negli anni insieme all’Inter. Le loro strade si sarebbero potute incrociare di nuovo l’anno scorso, quando il mister serbo ha fatto di tutto per portarlo con sé al Bologna. E stando a quanto rivelato da Ibra, è stato davvero vicino alla firma. La rivelazione è arrivata proprio nel corso di questa intervista per la presentazione del libro dell’amico.

Sinisa ci ha provato sul serio a portare Zlatan in Emilia-Romagna, avallato anche dalla società. E Ibrahimovic non era poi così scontento della proposta. Tutto per un amico grande come lui, soprattutto in un momento difficile come quello che ha passato. Mihajlovic ha avuto la leucemia e, dopo un lungo periodo di cure, sembra esserne uscito, più forte di prima. Un’esperienza importante che ha raccontato proprio in questo libro.


Leggi anche:


Ibrahimovic racconta la “trattativa” con Mihajlovic

Ma torniamo a Ibrahimovic e a questa trattativa con il Bologna. L’attaccante, intervenuto proprio in occasione della presentazione alla Gazzetta dello Sport, ha raccontato alcuni retroscena in merito al suo colloqui con Mihajlovic per il trasferimento in rossoblu.

Il Bologna ha fatto di tutto per prendermi, ma con lui sono stato onesto: non corro più come prima… Ma tu devi stare solo avanti e aspettare, mi rispondeva. Ha usato tutte le parole giuste per portarmi. E io gli ho detto che se fossi andato, sarei andato gratis, l’avrei fatto solo per lui, con il cuore. Alla fine è arrivato il Milan, ma la decisione non era se dovevo giocare con il Bologna o con altri, ma se dovevo continuare a giocare oppure no.

Ibrahimovic per Mihajlovic sarebbe andato anche gratis al Bologna. Poi però è arrivata l’offerta del Milan e a quel punto Zlatan ha dovuto prendere una decisione importante. Accettare la corte di Maldini e Boban per riportare in alto la squadra del suo cuore. Così ha detto no, a malincuore, all’offerta dell’amico. Non ci sono state aperture per il futuro: Ibra è concentrato sui rossoneri e potrebbe essere l’ultimo contratto della sua carriera. Occhio ai colpi di scena, però. Se c’è Ibrahimovic di mezzo, nulla è scontato.