Ibra sforna nuovi record, Maldini al lavoro per blindarlo

Ibra continua a battere record su record. Nel frattempo Paolo Maldini comincia a ragionare sul rinnovo contrattuale.

Ibrahimovic Napoli Milan
Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

Infinito Zlatan Ibrahimovic. I numeri dello svedese appaiono come qualcosa di maestoso, tenendo presente i 39 anni da poco compiuti.

L’attaccante del Milan ha segnato ieri due reti al Napoli, realizzando così la quarta doppietta stagionale. I suoi gol in campionato sono ben 10, su otto partite disputate.

Come riportato dalla Gazzetta dello Sport prima di Ibrahimovic solo due altri centravanti nella storia del Milan avevano segnato così tanto dopo otto giornate. Il suo connazionale Gunnar Nordhal (miglior marcatore all time del Milan) e il grande Marco van Basten.

Inoltre il Milan, grazie ai suoi gol, è tornato ad espugnare il San Paolo dopo esattamente dieci anni. L’ultima volta, iil 25 ottobre 2010, finì 2-1 per i rossoneri. Con gol, indovinate un po’, sempre di Ibrahimovic.

Leggi anche > Ibra rischiava il rosso: la moviola di Napoli-Milan

Numeri e prestazioni che non lasciano ormai indifferente la società rossonera. Paolo Maldini starebbe ragionando sempre più in maniera concreta su un rinnovo di contratto da proporre a Ibra.

Lo svedese ieri nel pre-partita ha glissato: “Mio rinnovo? Dopo il rigore sbagliato con il Verona credo sia più lontano”. Ma la realtà è un’altra.

Maldini a breve chiamerà Mino Raiola, col quale deve discutere anche di un nuovo accordo per Gigio Donnarumma. La questione Ibrahimovic è forse meno prioritaria ma egualmente importante: a questi livelli il Milan non può lasciarsi sfuggire un 40enne di lusso ancora decisivo.