Maradona con la maglia di Baresi: “La conserverò per sempre”. Il video

Il video di quando Maradona indossò la maglia del Milan, quella di Baresi, davanti alle telecamere. Un ricordo stupendo del grande Pibe de Oro.  

Maradona maglia Milan

Diego Armando Maradona ci ha lasciati. Un dolore enorme per tutta la comunità del calcio, e non solo. In tantissimi in queste ore hanno postato sui social un ricordo di lui. Aveva 60 anni ed è morto in casa per un arresto cardiocircolatorio. Poche settimane fa aveva subito un importante intervento al cervello.

Il Milan lo ha omaggiato con foto e video. I calciatori rossoneri hanno fatto lo stesso, così come i grandi ex. Paolo Maldini, Andriy Shevchenko, Gullit e anche Franco Baresi. Proprio a quest’ultimo è ricondotto uno dei ricordi più belli di Maradona; ed grazie a Baresi se, almeno per pochi secondi, abbiamo potuto vedere quel meraviglioso campione con addosso la maglia del Milan. Era quella dell’eterno capitano rossonero: l’avevano scambiata dopo uno dei tanti e agguerriti Napoli-Milan, era l’1 ottobre 1989.


Leggi anche:


Quando Maradona indossò la maglia del Milan

Intervistato nel sottopassaggio con la maglia di Baresi, Maradona pronunciò parole che poi sono diventate leggenda (fra le altre): “Questa è di un grandissimo giocatore, Baresi è il massimo come difensore. Questo è un ricordo che mi porterò per tutta la vita”. Di seguito le immagini storiche in un video su YouTube proprio di quel momento.

Un calcio che non c’è più, purtroppo. Il rispetto fra due campioni che in campo se le davano di santa ragione. Maradona è stato l’avversario d’eccellenza, uno dei più difficili da affrontare per chiunque. Proprio in quegli anni in Italia si combatteva fra il Milan di Berlusconi e il Napoli di Maradona, e ogni sfida era davvero qualcosa di unico, irripetibile, straordinario.

In uno di questi, il Pibe de Oro affrontò anche un giovanissimo Paolo Maldini, che ha ricordato più volte il momento in cui se lo è ritrovato contro: “E’ stato il migliore contro cui ho giocato, di un altro livello“. Oggi lo ha ricordato con un post social: “Per me resterai un eroe“, ha scritto. Una giornata davvero triste per il mondo del calcio.