Milan, spauracchio Ribery: San Siro lo esalta

Il Milan si ritrova di fronte Franck Ribery, campione ancora di livello assoluto che a San Siro si accende spesso e volentieri.

Ribery San Siro
Franck Ribery (©Getty Images)

Quando vede San Siro, il genio di Franck Ribery sembra esaltarsi. E’ l’effetto che evidentemente fa un grande stadio, seppur vuoto, ai grandi campioni internazionali.

Il francese tornerà oggi in campo in Milan-Fiorentina. Un recupero importante per la squadra di Cesare Prandelli, che senza il numero 7 ha spesso peccato in fantasia e qualità offensiva.

Come scrive la Gazzetta dello Sport, Ribery rappresenta uno spauracchio per il Milan. Nell’ultimo precedente ha fatto letteralmente impazzire la difesa milanista.

Leggi anche > Gazidis conferma: il Milan vuole il nuovo stadio

Era il 29 settembre 2019, quando la Fiorentina strapazzò i rossoneri al ‘Meazza’. Migliore in campo proprio Ribery, che si esaltò realizzando un gol da campione assoluto, lasciando poi il campo con la meritata standing ovation.

Ed anche all’inizio della stagione corrente Ribery ha mostrato il suo feeling con San Siro, giocando una grande partita contro l’Inter. I viola sono usciti sconfitti per 4-3, ma l’ex Bayern Monaco ha regalato ben due assist vincenti ai compagni.

Oggi dovrebbe schierarsi nel tridente offensivo della Fiorentina. Prandelli vorrebbe piazzarlo in una posizione più avanzata, così da non prendere troppi calci. Ma Franck ama partire dalle retrovie, essere al centro del gioco e guidare l’assalto alle difese avversarie.

Sarà una missione dura per Davide Calabria e compagni fermare il genio di Ribery. Uno che anche a 37 anni sa fare la differenza; proprio come il suo collega milanista classe 1981, purtroppo assente nel match odierno.