Milan, Elliott cambia l’assetto nella Project Redblack

Elliott ha effettuato un riassetto all’interno della Project Redblack, veicolo del Lussemburgo tramite il quale ha il controllo del Milan.

Milan Elliott riassetto Project Redblack
Casa Milan (©Getty Images)

Com’è risaputo il Milan è di proprietà del fondo Elliott, che controlla il club attraverso la società lussemburghese Project Redblack.

L’hedge fund guidato da Paul Singer detiene il 95,73% delle azioni, mentre il resto appartiene alla società Blue Skye di Gianluca D’Avanzo e Salvatore Cerchione.

Di recente Elliott ha esercitato l’opzione call sulle azioni di classe C e, stando a quanto riportato da Calcioefinanza.it, ha varato una redistribuzione delle quote tra i due veicoli, King George e Genio, utilizzati per investire nella società lussemburghese.


Leggi anche:


Project Redblack: le ultime mosse di Elliott

In precedenza Elliott tramite King George (34,99%) e Genio (15%), società del Delaware, deteneva il 49,99% di azioni di classe A. Blue Skye aveva 4,27% di classe B e 45,74% di classe C (totale 50,01%).

L’opzione call sulle azioni di classe C è stata effettuata attraverso King George al prezzo simbolico di 1 euro lo scorso 20 novembre. Tale veicolo è salito all’80,73% delle quote di Project Redblack mentre Genio era rimasto fermo al 15%.

Il 1° dicembre King George ha ceduto a Genio 1.647 azioni di classe C (destinate per statuto a trasformarsi in azioni di classe A). Adesso il primo detiene il 67,01% e il secondo 28,73%. Il resto, come detto prima, è di Blue Skye (4,27% di azioni di classe B).

Le risorse utilizzate dei due veicoli del Delaware derivano dai fondi Elliott Associates L.P. (EALP), destinato agli investitori residenti negli Usa, ed Elliott International Limited (EIL), destinato agli investitori internazionali.