Calhanoglu, spunta un’altra big | Il Milan è tranquillo

Il Milan continua le trattative per il rinnovo di Calhanoglu e le sensazioni sono positive. Intanto un ex dirigente rossonero ci sta pensando. 

Milan rinnovo Calhanoglu
Hakan Calhanoglu (©Getty Images)

Hakan Calhanoglu è diventato un calciatore indispensabile per il Milan e per Stefano Pioli. Lui è il faro di tutte le manovre offensive dei rossoneri, ma non solo: spesso passa inosservato, ma il turco fa un enorme lavoro anche in fase di non possesso e di copertura. Ed è questo che lo rende fondamentale per il sistema di gioco della squadra.

La situazione contrattuale è delicata, lo sappiamo. In scadenza il prossimo giugno, il Milan sta lavorando duramente per arrivare ad un accordo. C’è stato un incontro con il suo procuratore la scorsa settimana, poco prima di GenoaMilan. Un summit proficuo, con Paolo Maldini che parlò di “trattativa difficile ma con spirito di collaborazione“. La storia ormai la conosciamo a memoria: Calhanoglu avrebbe chiesto uno stipendio altissimo, molto al di là delle possibilità del club, ma a quanto pare nelle ultime settimane c’è stato un riavvicinamento.


Leggi anche:


Leonardo pensa a Calhanoglu

Anche in Germania hanno parlato di un accordo sempre più vicino, e infatti la sensazione è questa. Da Casa Milan filtrano notizie positive in merito a questa trattativa. I rossoneri vogliono chiudere il prima possibile, è chiaro: la scadenza del contratto è vicina e le squadre interessate potrebbero attirare il calciatore con offerte importanti. Su di lui c’è il Manchester United da tempo, così come l’Atletico Madrid. Secondo TodoFichajes.com, anche Leonardo starebbe pensando di portarlo al Paris SaintGermain.

Il Milan però è tranquillo: c’è la convinzione che il rinnovo arriverà, e questo anche grazie al forte legame che c’è fra il calciatore e la squadra. Calhanoglu sarà ancora rossonero, a meno di clamorosi colpi di scena. Perderlo sarebbe un danno enorme sotto tutti i punti di vista: in primis tecnico e tattico, perché Hakan è veramente importante per il progetto, e poi anche economico, perché oggi il valore del suo cartellino è molto alto (fra i 30 e i 40 milioni).