Pellegatti: “La paura di rompere il giocattolo è sciocchezza”

Carlo Pellegatti ha parlato dell’imminente sessione di mercato del Milan. Il giornalista ha sottolineato la necessità di rinforzare la rosa 

acquisti milan
Stefano Pioli con la squadra in Milan-Lazio (©Getty Images)

Il 4 gennaio è sempre più vicino, ma il calciomercato del Milan non si è mai fermato. Dirigenza e area scouting hanno continuato a lavorare in sinergia per trovare le giuste occasioni da cogliere. Occasioni che serviranno indubbiamente a rinforzare una rosa molto forte, ma che ha bisogno di qualche pedina in più per affrontare il tour de force della seconda metà della stagione.

Nell’ultimo periodo, molte opinioni hanno ribadito che il Milan non dovrebbe fare alcun acquisto, in quanto questo andrebbe a causare degli squilibri nella rosa. Per tanti il Milan è un giocattolo perfetto che non va modificato, ma non la pensa così il giornalista Carlo Pellegatti, grande tifoso milanista.

Nel suo canale YouTube, Pellegatti è intervenuto parlando della suddetta questione e mostrandosi appunto contrario.


Leggi anche:


Milan, Pellegatti: “L’opinione del giocattolo mi sembra una sciocchezza”

Secondo Pellegatti, il famoso giocattolo rossonero potrebbe soltanto migliorarsi acquistando qualche rinforzo che necessita alla rosa del Milan. Ecco le sue parole al riguardo: “Questa storia che il Milan non dovrebbe essere rinforzato per paura di rovinare l’atmosfera e rompere il giocattolo mi sembra una sciocchezza. In una squadra che funziona, se arrivasse un calciatore con un’altra mentalità, sarebbero i compagni a spingerlo nella giusta direzione”.

Riguardo alla volontà da parte della dirigenza di rinforzare la rosa con tre acquisti, Pellegatti ha detto: “Se arrivassero i tre giocatori che speriamo, dovremmo preoccuparci del giocattolo? Questi acquisti non rovinerebbero proprio nulla, anzi metterebbero olio caldo nell’ingranaggio del giocattolo. La paura di rovinare qualcosa è una sciocchezza. Spero nell’arrivo di tre giocatori importanti che diano respiro agli altri”.