Pioli e Ibrahimovic: “Ci siamo detti cose negative”. E svela un episodio

Pioli ribadisce quanto sia positivo il dialogo con Ibrahimovic, anche quando i confronti sono accesi. Il mister del Milan racconta un aneddoto.

Pioli Ibrahimovic retroscena
Ibrahimovic e Pioli (©Getty Images)

È risaputo che il rapporto tra Stefano Pioli e Zlatan Ibrahimovic è positivo. Fin da subito i due hanno avuto un buon feeling e ciò ha portato benefici a tutto il gruppo.

Avere in squadra un giocatore di esperienza e personalità come lo svedese è di grande aiuto per l’allenatore, che ha meno problemi nel dover stimolare i propri giocatori. Ci pensa Ibra a tenere sempre alta la tensione già negli allenamenti. Anche in sua assenza i compagni ormai sanno che la concentrazione e l’impegno non vanno calati.


Leggi anche:


Pioli racconta un retroscena su Ibrahimovic

Pioli in un’intervista concessa al Corriere della Sera ha confermato il suo buon rapporto con Ibrahimovic, ma ha anche rivelato che non sono mancati dei confronti accesi: “Non è complicato gestirlo. Perché siamo ambedue diretti, non ci nascondiamo, nel bene e nel male. Ci siamo detti anche cose negative, succede, è normale, è la dinamica logica di una squadra. Una volta è entrato nel mio ufficio e mi ha detto: mister, oggi parlo io. Io mi sono messo lì e ho ascoltato. Il giorno dopo ho parlato io. Funziona così. Bisogna capire le situazioni, le persone, i momenti”.

L’allenatore del Milan e l’attaccante hanno un dialogo diretto. Entrambi pretendono tanto e non si accontentano mai. Hanno una mentalità vincente e vogliono che la squadra arrivi più in alto possibile a fine stagione. Il sogno Scudetto sarà difficile da realizzare, però la qualificazione in Champions League non deve sfuggire.