Meité si presenta: “Mi piace il bel gioco. Ho due obiettivi”

Soualiho Meitè è un nuovo giocatore del Milan. Il francese, dopo aver effettuato le visite mediche e firmato il contratto ha speso le sue prime parole per la società

Meité intervista Milan
Meité al Milan (acmilan.com)

Meitè è arrivato l’altro ieri sera a Milano. Dopo aver effettuato le visite mediche e firmato il contratto con i rossoneri nella giornata di ieri, ha avuto luogo la sua presentazione. Il francese ha scelto la maglia numero 18, e oggi ha pronunciato le sue prime parole ai microfoni del canale ufficiale della società rossonera.

Queste le parole di Meitè intervistato:

Sul Milan: “E’ una grande squadra, con una grande storia. Una squadra mitica come il Milan! Ho parlato con i miei amici, con i parenti e sono molto contento! Il Milan ha sempre avuto grandi giocatori, ha sempre avuto dei grandi obiettivi e quindi voglio partecipare a questo”.

Sulla passione per il calcio: “Ho inizio a giocare a calcio a 7 anni, mio padre quando era giovane giocava a calcio ma non ad altissimi livelli! Però a lui piaceva e io ho preso da lui questa passione! Dopo ho firmato con Ozer, squadra francese, a 13 anni, dove ho fatto la mia formazione fino a 17 anni. Poi ho firmato il mio primo contratto professionale e da li tutto e nato”.


Leggi anche:


Sul suo stile di gioco: “Io sono un giocatore a cui piace il pallone, più tecncico quindi mi piace il bel gioco, anche effettuare i cross perchè posso giocare con due piedi”.

Sugli obiettivi: “Il mio obiettivo è di mantenere il livello della squadra e andare il più alto possibile per il campionato”.

Sui tifosi: “Sono contento di essere al Milan, è un po’ triste giocare a calcio senza i tifosi però il messaggio che voglio lanciare è quello di continuare ad essere a seguirci perchè se loro non ci sono allo stadio noi sentiamo la loro vicinanza! Quindi voglio che continuano a dare la giusta forza al Milan”.