Cagliari-Milan 0-2, pagelle e tabellino: IZ Back, Calabria al top. Saelemaekers, così no

Le pagelle di Cagliari-Milan, l’ultima partita della 18^ giornata di Serie A. I rossoneri conquistano i tre punti e diventano campioni d’inverno

cagliari milan pagelle
Il Milan esulta (©Getty Images)

Il Milan sblocca subito il risultato con Zlatan Ibrahimovic: lo svedese si conquista un rigore e lo realizza con grande freddezza. Siparietto con Franck Kessie che non ha esistato nemmeno un secondo a concedere il penalty all’attaccante svedese. I padroni di casa non riescono a reagire e la difesa rossonera controlla senza troppi problemi risultato e partita. Il primo tempo si chiude con il Milan avanti 1-0.

La ripresa comincia e lo stesso Ibrahimovic trova anche il raddoppio: stupendo il lancio di Calabria, Zlatan controlla e poi batte Cragno. L’arbitro inizialmente lo annulla per fuorigioco, ma poi lo concede dopo averlo rivisto al VAR. Saelemaekers entra e si fa espellere con una doppia ammonizione ingenua. Il Milan però regge e porta a casa tre punti molto importanti: i rossoneri sono campioni d’inverno e continuano la loro incredibile cavalcata.


Leggi anche:


Cagliari-Milan, le pagelle dei rossoneri

Donnarumma 7 – Entra in partita quando scocca l’ora con una super parata su Simeone, imboccato benissimo da Joao Pedro. Si ripete poi sul colpo di testa di Cerri all’82’.

Calabria 7 – Prende un palo nel primo tempo, realizza un assist bellissimo per la rete di Ibrahimovic. Ormai non fa più notizia: Davide è diventato un top player.

Kjaer 6 – Solita partita ordinata e senza sbavatura per il danese, costretto ad uscire nell’intervallo per un problema fisico. E questo è un guaio (dal 45′ Kalulu 6,5 – Ormai non fa più notizia: entra in campo come se fosse un veterano, chiude tutto ciò che gli passa davanti e lo fa con una tranquillità disarmante).

Romagnoli 6,5 – Si fa ammonire (qualche dubbio) ed era diffidato, quindi salterà l’Atalanta. Come sempre, la partita del capitano fila liscia senza troppi problemi. Troppe critiche per un calciatore che il suo bel 6 in pagelle lo porta sempre a casa, o quasi.

Dalot 6 – Una buona partita per il terzino, sempre molto bloccato in fase difensiva.

Kessie 6,5 – Grande partita sul piano tattico, c’è un rigore ma lascia tirarlo a Ibra. Kessie, come Calabria – e tanti altri -, non fa più notizia.

Tonali 6 – Una buona partita sul piano tattico per l’ex Brescia, che mette concentrazione ed intensità in mezzo al campo. Niente di straordinario, ma sta crescendo (dal 72′ Meité 6,5 – Un ottimo ingresso quello del centrocampista che fa due buone giocate. La più importante è nel finale, quando in un momento di pressione del Cagliari si prende un fallo importante in zona offensiva).

Castillejo 6 – Anche lui non brilla, ma come Hauge dall’altra parte aiuta in fase difensiva e prova a rendersi utile in ripartenza. Pioli sarà sempre contento del suo lavoro sporco.

Brahim Diaz 6 – Splendido l’assist per Ibrahimovic, tiene alto il livello della sua prestazione con delle belle giocate, poi cala nella ripresa e viene sostituito (dall’82’ Conti sv).

Hauge 5,5 – Ancora una volta non riesce a lasciare il segno in partita. Corre tanto e aiuta la squadra in fase difensiva, ma davanti è poco incisivo. Un momento poco brillante anche dal punto di vista atletico (dal 65′ Saelemaekers 4 – No, così non si fa. Ok l’inesperienza, ok la gioventù, ma questi errori no. Come a Napoli, un anno fa. Entra e si prende una doppia ammonizione di un’ingenuità clamorosa. Lascia i suoi in dieci per l’ultimo quarto d’ora e salta per squalifica la prossima. Una follia).

Ibrahimovic 8 – C’è poco da dire: rientra da titolare in campionato, segna due gol (e uno su rigore), trascina la squadra, urla a tutti i compagni e litiga con Godin. IZ Back, in tutto e per tutto.

Il tabellino di Cagliari-Milan

CAGLIARI (4-3-2-1): Cragno; Zappa, Godín, Ceppitelli, Lykogiannïs; Nainggolan, Marin, Duncan; Pereiro, João Pedro; Simeone. A disp.: Aresti, Vicario; Boccia, Tripaldelli, Walukiewicz; Caligara, Delpupo, Oliva; Cerri, Pavoletti, Sottil, Tramoni. All.: Di Francesco.

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kjær, Romagnoli, Dalot; Tonali, Kessie; Castillejo, Díaz, Hauge; Ibrahimović. A disp.: A. Donnarumma, Tătărușanu; Conti, Kalulu, Musacchio; Di Gesù, Meïte, Michelis, Saelemaekers; Colombo, Maldini, Roback. All.: Pioli.

Arbitro: Abisso di Palermo.

Marcatori: 6′ rig. Ibrahimovic