Mandzukic, il colpo Scudetto: dove giocherà nel Milan di Pioli

Ieri si è presentato alla stampa ed ai tifosi rossoneri Mario Mandzukic, colpaccio d’esperienza del Milan di Pioli.

Mandzukic ruolo
Mandzukic (foto acmilan.com)

Esperienza, leadership e spirito vincente. Tutto questo è rappresentato dall’acquisto di Mario Mandzukic, ultimo colpo in entrata del Milan.

I rossoneri hanno presentato ieri l’attaccante croato, sbarcato a parametro zero dopo la deludente esperienza in Qatar.

Nella conferenza stampa a Milanello, Mandzukic non si è tirato indietro: “L’idea di vincere lo scudetto è uno stimolo forte, manca ancora tanto alla fine ma continuando così sarà più facile poter arrivare al risultato. Chi mi conosce sa quanto sia ambizioso, ma preferisco fare parlare il campo”.


Leggi anche > Retroscena Milan: l’attaccante ha detto di no


Mandzukic subito a disposizione: giocherà da ala?

Come riportato oggi dalla Gazzetta dello Sport, Mandzukic non vuole perdere tempo. Sa di dover lavorare sodo per mettersi alla pari di compagni così in forma ed affiatati.

Ma l’arrivo di un attaccante così rinomato a livello internazionale fa sognare i tifosi. Un anno fa il ritorno di Ibrahimovic rese il Milan una squadra finalmente compatta e solida. Oggi l’ingaggio dell’ex Juve è la consapevolezza della forza rossonera.

“Ha ragione Zlatan quando dice che saremo in due a fare paura: io e lui abbiamo una grande esperienza, incutere timore negli avversari conta” – ha detto sempre ieri il croato, che punta a fare tandem con Ibra.

Una coppia che Stefano Pioli studierà, visto che sempre in conferenza Mandzukic ha fatto capire di essere pronto a giocare in qualsiasi ruolo gli venga proposta.

Lui, centravanti puro e di battaglia, nella Juventus si è rivelato anche nel compito di ala sinistra. Un’invenzione targata Massimiliano Allegri e che anche Pioli potrebbe non disdegnare.

Non solo vice-Ibrahimovic dunque. Per Mandzukic, appena tornerà al top della forma, si ipotizza un utilizzo da esterno d’attacco nel 4-2-3-1 di partenza, anche se Leao e Rebic appaiono al momento più quotati in quel ruolo.

Intanto il classe ’86 da due giorni è al lavoro a Milanello per rendersi subito utile ed essere convocato in vista di Milan-Atalanta di domani.