Ufficiale, Coppa Italia: Roma, sconfitta a tavolino contro lo Spezia

Le sei sostituzioni effettuate da Fonseca in Coppa Italia contro lo Spezia sono costate care alla società giallorossa. È 3-0 a tavolino 

 Roma 3-0 sconfitta a tavolino
Paulo Fonseca (Getty Images)

Dopo il clamore generato dalle sei sostituzioni effettuate dalla Roma in Coppa Italia, il giudice sportivo Alessandro Zampone non ha avuto dubbi: è sconfitta a tavolino per 3-0 a discapito dei giallorossi. È stato punito quindi il grave errore commesso nel match di Coppa Italia tra Roma e Spezia.


Leggi anche:


La squadra di Fonseca dopo aver effettuato 4 cambi nei tempi regolamentari e dopo essere rimasta in 9 a cause di due squalifiche, ha effettuato altre due sostituzioni nel corso del primo tempo supplementare. Un gravissimo errore che è costato caro al team manager della Roma, subito licenziato per l’enorme svista.

Il regolamento speciale Covid, in tema sostituzioni, parla chiaro. Se ne possono effettuare un massimo di cinque, anche se le due squadre coinvolte nel match dovessero andare ai tempi supplementari.

Non è tardato, quindi, il verdetto del giudice sportivo Alessandro Zampone, che ha punito con la sconfitta a tavolino la Roma. Sulla carta cambia davvero poco, dato che i giallorossi erano comunque stati battuti dagli spezzini per 4-2. Ma in termini di prestigio societario qualcosa si è mosso, e non bene.