Highlights Bologna-Milan: gol e sintesi partita | Video

Il Milan espugna Bologna con l’1-2 al Dall’Ara che consolida il primo posto in classifica. Decisivi i gol di Rebic e Kessie su rigore

Kessie Bologna Milan
Kessie esulta dopo il gol al Bologna (Getty)

Vittoria doveva essere e vittoria è stata, seppur con qualche patema di troppo nel finale. Il Milan comincia il girone di ritorno con il successo in trasferta a Bologna. Un 1-2 preziosissimo per Pioli e i suoi, avanti di due gol con Rebic e Kessie prima del forcing finale felsineo propiziato dalla rete a dieci dal termine dell’ex Poli.

Nel primo tempo, il Milan sfiora in gol del vantaggio in due occasioni con uno spiovente su punizione di Hernandez che impatta sulla traversa con deviazione decisiva di Skorupski e un colpo di testa di Ibrahimovic respinto dal portiere polacco bravo anche a ribattere il tentativo di tap in dello svedese. L’1-0 arriva al 26′. Fallo di Dijks su Leao. Rigore calciato da Ibra, Skorupski respinge ma arriva Rebic che ribatte in rete. Nel finale di tempo, sale il Bologna e Donnarumma sventa su Sansone e Dominguez mentre i rossoneri recriminano per il colpo di testa di Calabria da distanza ravvicinata, su assist di Ibra, poco angolato.


Leggi anche 


Leao Rebic
Leao e Rebic (©Getty Images)

Il secondo tempo

Nella ripresa, il Milan controlla la partita e raddoppio al 55′ con il calcio di rigore di Kessie concesso per netto fallo di mano di Soumaoro . Conclusione incerta dell’ivoriano ma tanto basta per lo 0-2 che sembra addormentare il match. Al 61′, Skorupski è provvidenziale su un diagonale di Calabria. Torna in campo Bennacer mentre Mandzukic prende il posto di Leao.

PER IL VIDEO CON GLI HIGHLIGHTS DI BOLOGNA-MILAN | CLICCA QUI 

Mentre la partita sembra avviata a un tranquillo finale, Hernandez perde palla in mediana e lancia il contropiede dei rossoblu. Skov Olsen serve Poli che segna l’1-2. Il finale è tutto di marca felsinea. Donnarumma compie una gran parata su colpo di testa in tuffo di Soriano. Altri brividi su due azioni da calcio d’angolo. I quattro minuti di recupero sembrano un’infinita ma il Milan resiste e conquista tre punti fondamentali per le proprie ambizioni di alta classifica.