Bologna-Milan, la moviola: Mihajlovic protesta, ma i rigori sono netti

I maggiori episodi da moviola del match di ieri tra Bologna e Milan. Positiva la direzione del signor Daniele Doveri.

Moviola Bologna Milan
Skorupski esce su Leao (Getty Images)

C’è chi discute ancora dei troppi calci di rigore concessi al Milan in questa stagione, ma come sempre vanno analizzati nel dettaglio, situazione dopo situazione.

Ieri altri due penalty fischiati a favore della squadra di Stefano Pioli, che hanno fatto sicuramente imbufalire Sinisa Mihajlovic ed il suo Bologna.

Ma come riportato dall’analisi della moviola della Gazzetta dello Sport, la direzione del signor Daniele Doveri è risultata impeccabile.


Leggi anche > Ibrahimovic, altro errore dal dischetto: record rimandato


Il più discusso è stato il primo rigore, concesso da Doveri al 24′ minuto del primo tempo. Rafael Leao va via a Dijks e si vede anticipare in uscita da Skorupski.

Ma prima del tentativo in spaccata, Leao era stato trattenuto velocemente ma in maniera netta dal difensore olandese. Rigore inizialmente considerato generoso, ma il replay certifica e conferma la giusta decisione dell’arbitro.

Netto anche il secondo penalty, assegnato ad inizio ripresa. Doveri vede immediatamente la sbracciata larga del difensore Soumaoro, che toglie il pallone dalla disponibilità di Ibrahimovic. Fallo di mano punibile.

Regolare anche il tap-in vincente di Rebic nell’occasione dell’1-0 rossonero. Il croato parte dietro la linea dell’area di rigore al momento del rigore calciato da Ibrahimovic.

Non c’è invece contatto irregolare nella prima frazione tra Ibra e Skorupski: il portiere polacco anticipa nettamente l’attaccante del Milan in uscita, intervenendo sul pallone.

Positivo Doveri anche nella gestione dei cartellini, anche se manca un giallo a Tonali nel secondo tempo.