Belotti, ostacoli per il rinnovo | Il Milan ci prova!

Le ultime sul futuro di Andrea Belotti, che ormai sembra sempre più lontano dalla permanenza al suo Torino.

Belotti addio Torino
Andrea Belotti (©Getty Images)

Oggi l’edizione di Tuttosport getta forti ombre e perplessità sulla faccenda riguardante il rinnovo di Andrea Belotti con il Torino.

Il capitano granata è in scadenza a giugno 2022 e a breve dovrà decidere cosa fare, se provare a proseguire l’avventura col Toro oppure cambiare aria dopo circa sei anni.

Il ‘Gallo‘ si potrebbe cominciare a guardare intorno, visto che non mancano le pretendenti. Spuntano infatti ostacoli rilevanti per il suo eventuale prolungamento di contratto.


Leggi anche:


Belotti-Cairo, accordo lontano: il piano del Milan

Pare che Belotti pretenda ormai delle rassicurazioni importanti sul futuro suo e del Torino in generale.

La richiesta dell’attaccante classe ’93 non è solo di natura contrattuale o economica. Belotti chiede al patron Urbano Cairo di migliorare la situazione del club.

Vanno dunque rifondate le basi della società, sia a livello gestionale che sportivo. Ma anche dare una sterzata al mercato granata, ultimamente poco coinvolgente e di scarsa qualità visti i risultati del Toro.

Belotti senza tali miglioramenti deciderà di fare le valigie, presumibilmente già nella prossima sessione estiva, quando mancheranno 12 mesi alla scadenza del suo contratto.

In tutto questo caos potrebbe inserirsi il Milan. Il club di via Aldo Rossi resta tra le società maggiormente interessate a Belotti.

Nel 2017, come raccontato di recente dall’ex d.s. Mirabelli, il Milan tentò l’acquisto del Gallo ma si vide respingere gli assalti: Cairo pretendeva ben 100 milioni per il suo gioiello.

L’estate prossima invece il valore di Belotti calerà inevitabilmente, sia per la scadenza ravvicinata sia per la classifica deficitaria del Torino.

Paolo Maldini a breve comincerà a sondare il terreno, senza fretta ma lavorando ai fianchi dell’entourage di Belotti. L’intenzione è quello di strappare il sì del centravanti entro fine stagione.