Milan, rinnovi Calabria e Romagnoli: il punto

Calabria e Romagnoli presto dovranno discutere dei loro rinnovi di contratto. Il Milan vuole prolungare gli accordi con entrambi i giocatori.

Davide Calabria Milan
Davide Calabria (©Getty Images)

Oltre Franck Kessie, ci sono anche Davide Calabria e Alessio Romagnoli con contratti in scadenza a giugno 2022. Il Milan punta a prolungarli nei prossimi mesi, evitando di andare troppo per le lunghe con le trattative.

Si tratta di giocatori importanti per la squadra di Stefano Pioli e hanno mercato sia in Italia che all’estero. Importante riuscire a blindarli quanto prima, anche se è già trapelata la loro intenzione di rimanere in maglia rossonera e questo rappresenta un buon punto di partenza per la società.


Leggi anche:


Milan news, rinnovo di Romagnoli più difficile

Romagnoli Milan
Alessio Romagnoli (©Getty Images)

Oggi La Gazzetta dello Sport spiega che il Milan è disponibile a far salire l’ingaggio di Calabria a circa 2 milioni di euro netti a stagione. Attualmente il terzino ne percepisce circa 1,2. A fine stagione le parti si siederanno al tavolo per discuterne. Il rendimento del giocatore è ottimo e il club intende assolutamente rinnovare il suo contratto. Davide stesso vuole restare e la sensazione è che un accordo arriverà.

Situazione un po’ più complicata per Romagnoli, che già guadagna uno stipendio elevato (3,5 milioni all’anno) e che ha come agente Mino Raiola. L’idea del Milan, stando a quanto scritto da La Gazzetta dello Sport, è quella di confermare l’attuale ingaggio. Il capitano rossonero e il suo procuratore accetteranno?

La trattativa con Romagnoli appare più difficile rispetto a quelle riguardanti Kessie e Calabria. Sicuramente la dirigenza apprezza l’ex centrale della Roma, che dimostrò grande attaccamento al club rinnovando nel 2018 quando la società viveva un momento complicato sotto la gestione “cinese”. Poteva andarsene, invece restò nonostante le richieste ricevute.

Ora bisognerà vedere cosa succederà. Se effettivamente il Milan deciderà di non corrispondergli un aumento, Romagnoli potrebbe valutare di provare un’esperienza lontano da Milano. Per il momento, però, è concentrato sul presente e i discorsi inerenti il rinnovo dovrebbero svilupparsi solamente al termine della stagione.