Spezia-Milan, Pioli: “Delusi, reagiremo. Rebic? Niente di grave”

Stefano Pioli Milan
Stefano Pioli (©Getty Images)

Stefano Pioli ha parlato ai microfoni di DAZN al termine di Spezia-Milan. Sconfitta per 2-0 con una prestazione inguardabile della sua squadra.

Questi i primi commenti del mister rossonero dallo stadio Alberto Picco: «Dobbiamo reagire e lo faremo sicuramente. Lo Spezia ha vinto meritatamente. Sconfitta meritata, abbiamo messo in campo troppo poco contro un avversario che ci ha giustamente punito. Riusciremo a rialzarci e a ripartire dopo questa brutta serata».

Cosa è mancato al Milan? Pioli replica: «Non siamo una squadra che vince partite sporche, abbiamo sempre vinto puntando su qualità e ritmo. Stasera non ce l’abbiamo fatta, non ha funzionato niente stasera dalle mie scelte alla prestazioni dei giocatori. Non siamo questi».

LEGGI ANCHE -> Serie A, la classifica aggiornata dopo Spezia-Milan

Il tecnico rossonero auspica che non ci siano contraccolpi psicologici: «Siamo consapevoli della partita negativa fatta, ma anche delle nostre qualità e delle partite che avremo. In settimana non si poteva immaginare una prova così, la analizzeremo bene e dimostreremo che non siamo questi».

Pioli continua l’analisi sulla serata negativa del Milan contro lo Spezia: «Fino alle 20:40 eravamo convinti di aver preparato bene la partita e di riuscire a mettere in campo una prestazione del Milan. Siamo stati meno lucidi nel reagire alle difficoltà, anche se sapevamo che sarebbero stati aggressivi. Abbiamo commesso errori e non abbiamo fatto una prova all’altezza».

L’allenatore rossonero prosegue così: «Il fatto di non avere ritmo con la palla ha favorito gli avversari. Partita a livello tecnico insufficiente, il movimento senza palla è stato non adatto. Stasera non ha funzionato nulla, abbiamo faticato a fare una prestazione sufficiente per fare un risultato positivo. Bisogna ripartire da lunedì con determinazione dopo questa brutta sconfitta».

Si passa ad Ante Rebic, assente stasera: «Ieri in allenamento ha avuto un trauma al tendine rotuleo che non gli ha permesso di scendere in campo oggi. Non dovrebbe essere nulla di grave, spero di averlo già giovedì».

Zlatan Ibrahimovic non ha detto nulla. Il mister spiega: «Dopo la partita tanta delusione, giusto così, uscendo a testa bassa. Ma bisogna tornare con applicazione a lavorare per reagire. Nello spogliatoio nessuno ha parlato per la deludente partita».