Calciomercato Milan – Nuovo bomber per la Champions: il regalo di Elliott!

Il Milan potrebbe concedersi un grande colpo con la qualificazione alla prossima Champions League, nel reparto offensivo.

Belotti regalo Champions
Ivan Gazidis e Paolo Maldini (foto acmilan)

Il sorpasso di domenica scorsa da parte dell’Inter nei confronti del Milan non spegne di certo i sogni di gloria dei rossoneri, visto che sono soltanto ad una lunghezza dai rivali.

Inoltre domenica prossima c’è il derby, lo scontro diretto per la vetta della classifica. Ma è sempre bene ricordare che l’obiettivo principale del Milan in questa stagione non è affatto lo Scudetto, bensì la qualificazione in Champions League.

I rossoneri devono forzatamente ritornare nella massima competizione europea, sia per una questione di ricavi economici, sia per il prestigio. Il Milan non vi partecipa dalla stagione 2013-2014.


Leggi anche:


Un regalo con i soldi della Champions: pazza idea Belotti

Belotti idea Milan
Andrea Belotti (©Getty Images)

L’edizione odierna di Tuttosport parla di un Milan che farebbe di tutto pur di rientrare nel novero delle squadre qualificate ai gironi della prossima Champions League.

Un traguardo importante che verrebbe premiato in qualche modo dalla proprietà Elliott Management. Il fondo anglo-statunitense sarebbe a quel punto predisposto a rinforzare il Milan in vista della stagione successiva.

Con gli introiti in arrivo dall’UEFA dunque il club potrebbe regalare a Stefano Pioli un colpo di spessore per migliorare e rendere la rosa più competitiva che mai.

Il regalo in questione sarebbe un centravanti, un calciatore che, vista anche l’età avanzata di Zlatan Ibrahimovic, potrebbe diventare il leader offensivo del futuro in maglia rossonera.

Il nome è quello di Andrea Belotti, capitano e bomber del Torino che però è sempre più propenso a cambiare aria. Il ‘Gallo’ ha il contratto in scadenza a giugno 2022 e sembra molto lontano dall’idea di rinnovare con i granata.

Paolo Maldini potrebbe dunque fare sul serio per Belotti, attaccante che piace al Milan da tempo, fin da quando l’ex d.s. Massimiliano Mirabelli provò a portarlo in rossonero nell’estate 2017.

Un nuovo numero 9 dunque per andare all’assalto dell’Europa che conta. Il suo acquisto non sembra dipendere dal futuro di Ibra, bensì da quello del Torino. Se i granata dovessero malauguratamente retrocedere sarebbe inevitabile l’addio del Gallo.