Berlusconi: “Ho simpatia per l’Inter. Ibrahimovic? Con il Milan a vita”

Silvio Berlusconi è tornato a parlare del suo vecchio amore milanista, in particolare di un campione tuttora di proprietà Milan.

Berlusconi consiglio Ibra
Silvio Berlusconi (©Getty Images)

Da qualche anno la sua nuova sfida a livello calcistico si chiama Monza. Ma nonostante ciò il Milan resta sempre la sua squadra del cuore.

Silvio Berlusconi ha preso un impegno forte con la società brianzola, con l’obiettivo di portare il Monza per la prima volta in Serie A nell’arco della sua storia.

Ma i 31 anni di presidenza del Milan, senza contare le numerosissime vittorie in Italia e nel mondo, non possono essere facilmente dimenticati dal Cavaliere.


Leggi anche:


Berlusconi consiglia Ibra e ricorda le notti magiche a Belgrado

Intervistato dall’emittente satellitare Sky Sport, Berlusconi è tornato a parlare del suo Milan, anche se non ha nascosto alcune ‘simpatie’ per i rivali dell’Inter.

Di recente ho assistito ad alcune partite dell’Inter – racconta l’ex presidente – Mi sono ritrovato da milanese a fare il tifo per loro, ho simpatia per i nerazzurri. Ma ovviamente nel derby di domenica prossima tiferò per il Milan”.

Dopo questa confessione, Berlusconi è tornato anche a parlare dell’ipotesi di vedere Zlatan Ibrahimovic nel suo Monza: “Deve finire la sua carriera da grandissimo calciatore quale sempre è stato. E personalmente gli consiglio di farlo nel Milan”.

Infine i ricordi delle sfide alla Stella Rossa nel passato: “A volte mi capita di tornare a pensare a quei momenti, facevamo un calcio bello e vincente. La Coppa dei Campioni del 1989? Ricordo incredibile, quella per me fu una stagione molto importante”.

C’è da ricordare che sotto l’egida della famiglia Berlusconi, il Milan ha affrontato la Stella Rossa in ben due occasioni, sempre nel corso del cammino in Champions.

La prima volta nell’ottobre 1988, quando i rossoneri superarono ai calci di rigore la squadra serba grazie alle super parate di Giovanni Galli.

La seconda nell’estate 2006, nel turno preliminare superato brillantemente dall’allora squadra di Carlo Ancelotti.

La curiosità è che in entrambe le competizioni fu proprio il Milan a trionfare in finale. Evidentemente gli incroci con la Stella Rossa sembrano portare bene…