Milan-Inter, Kessie: “Perdere fa male. Torniamo quelli del 2020”

Il Milan perde il derby e scivola a meno quattro dal primo posto occupato proprio dall’Inter. Kessie ha commentato il ko di San Siro dei rossoneri 

Franck Kessie post Milan-Inter
Franck Kessie (© Getty Images)

Il Milan esce con le ossa rotte dal derby contro l’Inter. I rossoneri sono stati sconfitti dai nerazzurri con la doppietta di Lautaro Martinez e la rete di Lukaku.

La squadra di Stefano Pioli ha faticato non poco a contrastare gli attacchi degli uomini di Antonio Conte. Tutti sono andati in difficoltà: non si è salvato nemmeno Franck Kessie. La prestazione del centrocampista ivoriano, che non è riuscito a mostrare la sua solita grinta in campo, è stata negativa.


Leggi anche:


Le parole di Kessie

L’ex calciatore dell’Atalanta – intervenuto ai microfoni di Sky Sport al termine della sfida di San Siro, valevole per la ventitreesima giornata di Serie A – ha commentato la prestazione sua e dei compagni contro l’Inter: “Mi dispiace per i tifosi – ammette Kessie – hanno fatto di tutto per caricarci, non è andata bene. Dobbiamo alzare il livello per tornare quelli del 2020. Ora dobbiamo lavorare, mister e staff rivedranno per capire cosa non ha funzionato”.

Testa ai prossimi match – “Bisogna pensare alle altre partite, dobbiamo cercare di lavorare ancora di più per tornare come ad inizio stagione”.

Le parole di Ibrahimovic – Zlatan Ibrahimovic ci ha provato ma di fronte a se ha trovato un grande Samir Handanovic, questo pomeriggio davvero insuperabile – “Zlatan ci ha detto che il calcio è questo – conclude Kessie – Quando perdi fa male, ma dobbiamo alzare la testa per andare più forti, mancano ancora tante partite”.