Manchester United: le statistiche pre Milan tra Premier e Coppe europee

Il Manchester United attende il Milan negli ottavi di finale di Europa League. Impegnati su più competizioni, ecco come è andata finora la stagione dei Red Devils

Manchester United
Manchester United (Getty Images)

Un confronto difficile ma stimolante così Pioli ha definito Milan-Manchester United, big match degli ottavi di finale di Europa League con andata e ritorno previsti tra l’11 e il 18 marzo. Dopo la faticosissima qualificazione ottenuta contro la Stella Rossa, per i rossoneri, un avversario tra i più difficili da affrontare in un cammino che ricorda molto quello della penultima Europa League disputata nel 2017-18 quando, dopo aver eliminato il Ludogorets ai sedicesimi, il Milan allenato da Gattuso si trovò di fronte l’Arsenal, vittorioso in entrambe le partite di ottavi per 0-2 e 3-1.

Una squadra piena di ottimi giocatori il Manchester United. Qualche nome ? Bruno Fernandes, autentico trascinatore dei Red Devils dopo il suo arrivo dallo Sporting Lisbona, Pogba, Cavani, Rashford (tutti e tre non dovrebbero esserci almeno all’andata), Martial, Maguire, l’ex Ajax Van de Beek, De Gea in porta e i giovani Van Bissaka, Greenwood e McTominay. A guidarli, in panchina, un ex leggenda del club, Ole Gunnar Solskjaer, uno degli uomini simbolo dello United di Ferguson di fine millennio.


Leggi anche 


Il Manchester in Premier League

Prima dell’assolo del Manchester City, primo in classifica a +11 dallo United nonostante il recente ko nel Derby, i Red Devils sono stati in testa alla classifica di Premier in autunno. In 28 partite disputate, Fernandes e compagni hanno totalizzato 15 vittorie, 9 pareggi e 4 sconfitte, l’ultima, sorprendente, lo scorso 27 gennaio contro il fanalino di coda Sheffield United, di fatto, già retrocesso. Quel ko è stato anche l’ultimo in assoluto per lo United che tra Premier e Coppe nazionali ed europee è imbattuto da 11 partite.

Un piazzamento, l’attuale secondo posto, che pone il Manchester United tra le favorite d’obbligo per la qualificazione alla prossima Champions League considerato che la quinta e la sesta classificata, West Ham ed Everton inseguono a 6 e 8 punti. Per i Red Devils, i reali pericoli potrebbero essere rappresentati da un’eventuale rimonta di Tottenham e Liverpool, le quali potrebbero insidiare anche Leicester e Chelsea, al momento terzo e quarto in graduatoria.

Manchester United
Manchester United (Getty)

Champions ed Europa League

Il Manchester United è “retrocesso” in Europa League dopo aver ottenuto il terzo posto nel girone di Champions con PSG, Lipsia e Istanbul Basaksehir. Dopo le tre vittorie iniziali con PSG (1-2) e Lipsia (5-0) lo United sembrava avviato alla qualificazione prima del ko a Istanbul e le successive sconfitte con PSG (1-3) e Lipsia (3-2), quest’ultima decisiva all’ultima giornata.
Nei sedicesimi di Europa League, il Manchester si è imposto nettamente sulla Real Sociedad con lo 0-4 in trasferta sul neutro di Torino e lo 0-0 interno al ritorno.

FA Cup e Coppa di Lega

Oltre all’Europa League, gli uomini di Solskjaer sono in corsa anche in FA Cup.  Nei primi due turni, lo United si è imposto su due avversarie di Premier ovvero il Liverpool (3-2) e il West Ham, sconfitto agli ottavi, 1-0 dopo i tempi supplementari. Nei quarti, in programma nel weekend del 20-21 marzo, altra super sfida contro il Leicester, terzo in Premier, sempre in gara secca.

Nella Coppa di Lega, il Manchester United è stato eliminato, lo scorso 6 gennaio, in semifinale in gara unica, dal Manchester City, detentore del titolo, per 0-2 a Old Trafford.