Tonin, dalla Primavera all’Old Trafford: chi è l’attaccante del Milan

Chi è Tonin, il giovane talento della Primavera del Milan che Pioli ha convocato per la partita contro il Manchester United all’Old Trafford.

Tonin panchina Manchester
Riccardo Tonin (acmilan.com)

Un Milan ancora falcidiato dagli infortuni e dalle pesanti assenze quello che oggi si presenta ad Old Trafford per l’andata degli ottavi di Europa League. La sfida contro il Manchester United vedrà Stefano Pioli costretto a schierare un attacco basico e forzato, con il solo Rafael Leao a guidare il reparto. Le assenze di Ibrahimovic, Mandzukic e Rebic (oltre a Hauge indisponibile in Uefa) appaiono molto pesanti. Per tale motivo Pioli ha dovuto portare con sé un giovane della Primavera per la panchina.

Si tratta di Riccardo Tonin, il centravanti della squadra allenata da Federico Giunti. Non è un nome nuovo nell’ambiente rossonero: infatti in molti ne hanno parlato e soprattutto è ben visto dalla società. Non è un caso, infatti, che di fronte a questa emergenza Pioli ha deciso di portarlo in questa trasferta. Tonin è nella Lista UEFA ed è praticamente l’unico a disposizione per il reparto offensivo. Scopriamo chi è e quali sono le sue caratteristiche.


Leggi anche:


Tonin, le caratteristiche dell’attaccante del Milan

Il Milan come unica alternativa in attacco oggi avrà Riccardo Tonin. Si tratta di un centravanti classe 2001, che ha compiuto da poco 20 anni. Si tratta di una delle punte di diamante della formazione Primavera guidata da Federico Giunti. Un attaccante di 1,80 cm che ha il gol nel sangue e lo sta dimostrando con le selezioni giovanili.

Nato ad Arzignano, in provincia di Vicenza, in questa stagione il ragazzo veneto ha messo a segno 4 tra gol e assist con la maglia della Primavera. Ma è la maturità e la tecnica che hanno convinto Pioli a portarlo con i big in questa trasferta. Di solito il ragazzo rossonero viene schierato da centravanti puro, ma nella sua giovane carriera ha anche dimostrato di saperci fare come seconda punta o come ala sinistra, vista la qualità e la rapidità di passo.

La sua convocazione è agevolata dal fatto che in lista Uefa sono liberi i posti per i calciatori italiani cresciuti nel vivaio della propria squadra. Ad esempio lo svedese Emil Roback, altro talento della Primavera, non è disponibile perché a Milanello da pochi mesi soltanto.

Tonin ha già una certa valenza a livello internazionale. Non a caso è entrato a far parte della scuderia Lions Sports AG & Partners, una nota società europea di procuratori sportivi. Tra i calciatori gestiti da tale agenzia c’è anche il rossonero Rade Krunic.