Theo Hernandez: “Al Milan per essere il n.1. Maldini mi ha convinto subito”

Theo Hernandez vuole vincere e diventare il migliore terzino sinistro del mondo. Maldini lo ha portato al Milan e ne è molto orgoglioso.

Theo Hernandez Milan
Theo Hernandez (©Getty Images)

Theo Hernandez è stato sicuramente uno dei colpi di mercato più riusciti del Milan negli ultimi anni. 20 milioni di euro ben investiti per acquistarlo dal Real Madrid.

Adesso il terzino francese vale più del doppio della cifra spesa. Il suo rendimento è sotto gli occhi di tutti. Il giocatore ha mostrato grandi qualità soprattutto in fase offensiva, ma ha fatto progressi anche in quella difensiva. E i margini di miglioramento sono ancora notevoli, non ha neanche 24 anni. Può crescere ulteriormente.


Leggi anche:


Theo Hernandez sul Milan

Theo Hernandez ha concesso un’intervista al settimanale Sportweek e ha ribadito la sua felicità nel giocare nel Milan: «Vincere al Milan mi fa sentire orgoglioso. Voglio essere il migliore e devo andare avanti per questa strada senza accontentarmi. Quando punto la porta non penso, vado a fare gol. Mi piace molto segnare. Ne devo fare almeno 8, uno in più della scorsa stagione».

L’ex Real Madrid si è rivelato un terzino goleador in rossonero, ma non è stato sempre così: «Ho cominciato qua al Milan. Perché Pioli mi dice di andare avanti e di spingere, ma anche di tornare indietro dopo. Spingo e quando vedo la porta tiro. Poi c’è Ibra che urla perché vuole la palla».

A proposito di Zlatan Ibrahimovic, questi sono i commenti del giocatore: «Ci ha dato coraggio, ci dà tanti consigli e qualche volta di rimprovera ma per motivarci. Quando sono tornato dalle vacanze mi ha chiesto ‘Ma dove vai con questi 90 chili?’. Ero un po’ ingrassato. Ma mi ha anche detto che sono forte e posso diventare il migliore, devo lavorare tanto. Noi gli andiamo dietro e diamo tutto sempre».

Theo Hernandez non ha trovato spazio con Zinedine Zidane, ma Stefano Pioli lo sta valorizzando molto bene: «Forse ero troppo giovane, se non giochi è difficile dimostrare. Pioli mi ha dato subito fiducia. E io mi sono esaltato».

Paolo Maldini nel famoso incontro a Ibiza ci ha messo poco a convincerlo a trasferirsi al Milan: «Il tempo di un caffè. Mi ha chiamato e mi ha raggiunto a Ibiza. Io non ci credevo… È un mito per me, lo è sempre stato. Ed è importante ogni sua parola».

Il calciatore francese non è stato ancora convocato dal commissario tecnico Didier Deschamps nonostante il rendimento impressionante avuto al Milan: «Sto aspettando – spiega – non mi ha ancora chiamato. Per me e mio fratello è un sogno giocare nella Francia».

Theo Hernandez crede ancora allo Scudetto: «Siamo lì e lottiamo fino alla fine. L’Inter è una bella squadra, ma la Juventus è più forte. Non è finita, è tutto aperto ancora. Scudetto, posto in Champions o Europa League? Voglio tutto».