Milan-Napoli 0-1, pagelle e tabellino: Kessie stanco, Leao senza personalità. Tomori il migliore

Le pagelle di Milan-Napoli, il posticipo della 27^ giornata di Serie A. Gli azzurri tornano da San Siro con tre punti pesanti

Kessie Politano
Kessie e Politano (©Getty Images)

Il Napoli inizia molto bene il match con personalità e possesso palla. Zielinski ha un’ottima occasione in area di sinistro, mentre i rossoneri aspettano nella propria metà campo e ripartono. Nella seconda parte di primo tempo, il Milan riesce ad uscire e a tenere un po’ più la palla, ma senza mai creare occasioni pericolose. Una prima fase di partita molto equilibrata a San Siro. Ad inizio ripresa la squadra di Gattuso trova la rete del vantaggio con Politano: gli azzurri sfruttano un errore di impostazione dei rossoneri e creano l’azione che porta al gol dell’ex Sassuolo. Il Milan inizia a giocare, Pioli cambia i tre trequartisti e sembra esserci più fluidità. Niente da fare, poi nel finale caos totale: c’è un evidente fallo di Bakayoko su Theo Hernandez in area, ma l’arbitro non dà il fallo nemmeno dopo averlo rivisto al VAR. Gli azzurri conquistano tre punti pesanti, mentre il Milan dice probabilmente addio al sogno Scudetto. Ora i rossoneri devono seriamente guardarsi le spalle.


Leggi anche:


Milan-Napoli, le pagelle dei rossoneri

Donnarumma 5,5 – Il tiro di Politano non è irresistibile, ma lui è già a terra, forse avrebbe potuto fare meglio. Per il resto viene chiamato in causa poco.

Dalot 4,5 – Errori su errori, e uno di questi porta anche alla rete di Politano. Un po’ meglio nella seconda parte quando fa anche da riferimento per i lanci di Donnarumma.

Tomori 7 – Prestazione super per il difensore di proprietà del Chelsea, che si conferma di un livello superiore.

Gabbia 6 – Chiamata last-minute per l’infortunio di Kjaer: era fermo da mesi, ma il rientro è positivo. In questo momento di emergenza, il suo recupero diventa fondamentale.

Theo Hernandez 6,5 – Posizione errata che lascia campo libero a Politano nella rete del Napoli. Spinge tantissimo e subisce un’infinità di falli. Soprattutto quello nei minuti di recupero di Bakayoko: rigore netto, non per Pasqua e né per il VAR.

Kessie 5 – Serata negativa per il migliore dell’ultimo periodo. Probabilmente, anche lui accusa la stanchezza. Tanti errori tecnici ma soprattutto il tentativo di anticipo che non c’è che porta poi alla rete di Politano. Il solito Kessie avrebbe gestito meglio quella situazione (dal 67′ Meite 6 – Un ingresso positivo soprattutto sul piano fisico, conferma di essere una buona riserva).

Tonali 6 – Telecomandato da Pioli, cerca la posizione migliore in mezzo al campo. La trova a sprazzi e la sua non è una partita da buttare.

Castillejo 5 – Come Krunic dall’altra parte (ma su Samu è un discorso fatto più volte): corre tanto, lavora in fase difensiva ma dai trenta metri in su non riesce proprio ad incidere (dal 60′ Saelemaekers 6 – Ingresso positivo perché dà finalmente un po’ di vivacità, ciò che manca con Castillejo in campo. Con lui infatti il Milan aumenta i giri, ma purtroppo non basta).

Calhanoglu 5 – Un rientro importante ma non incisivo stasera. Non è al top della forma e si vede, ma non riesce mai a dare qualità la manovra. Ha bisogno di tempo per tornare ai suoi normali livelli (dal 60′ Brahim Diaz 6 – Come per Saelemaekers, anche lui dà un po’ di imprevedibiltà e qualità alla manovra offensiva).

Krunic 5 – Due belle prove contro Verona e Manchester, stasera è confermato ma non riesce ad entrare in partita. Sempre puntuale però in fase difensiva, un lavoro sempre molto apprezzato (dal 60′ Rebic 4 – Anche lui entra bene in partita, ma l’espulsione è troppo ingenua per passarci sopra, soprattutto in questo momento così difficile di emergenza).

Leao 3 – Un’altra pessima partita. Manca in tutto: personalità, giocate, voglia. Si mangia un gol clamoroso, passeggia al centro dell’area e non aiuta la squadra. Sembra essersi dimenticato di avere del talento, o addirittura di essere un calciatore del Milan (dal 79′ Hauge sv).

Il tabellino di Milan-Napoli

Milan (4-2-3-1): G. Donnarumma; Dalot, Gabbia, Tomori, Hernández; Tonali, Kessie; Castillejo, Çalhanoğlu, Krunić; Leão. A disp.: A. Donnarumma, Tătărușanu; Kalulu, Kjær; Díaz, Hauge, Meïte, Saelemaekers; Rebić. All.: Pioli.

Napoli (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Maksimović, Koulibaly, Hysaj; Demme, Ruiz; Politano, Zieliński, Insigne; Mertens. A disp.: Contini, Meret; Costanzo, Mario Rui; Bakayoko, Elmas, Lobotka, Zedadka; Cioffi, Osimhen. All.: Gattuso.

Arbitro: Pasqua di Nocera Inferiore

Marcatori: /