Moviola Milan-Napoli: fallo su Theo Hernandez, Pasqua non dà rigore

La moviola di Milan-Napoli, la partita di questa sera valida per la 27° giornata di Serie A. Tutti gli episodi arbitrali, l’analisi e le foto. 

Theo Hernandez Bakayoko
Theo Hernandez e Bakayoko (Twitter)

Nel finale di gara tra Milan e Napoli accade di tutto. Theo Hernandez, al minuto 86, viene abbattuto in area da Bakayoko, ma l’arbitro Pasqua nonostante il controllo al Var non concede il rigore. Eppure il tocco del centrocampista del Napoli sul terzino rossonero è assolutamente evidente. Theo Hernandez, spalle alla porta avversaria, era caduto a terra dopo che Bakayoko gli aveva pestato la caviglia.

Una chiara ingiustizia, dato che il Milan avrebbe potuto trovare il pareggio ed evitare quindi la sconfitta. L’arbitro Pasqua, sul fallo commesso, aveva lasciato proseguire il gioco, ma la direzione al Var lo aveva giustamente richiamato. Niente da fare, anche con il controllo al monitor, Pasqua ha reputato corretto non concedere la massima punizione.


Leggi anche:


Rosso a Rebic

Il finale di Milan-Napoli è molto acceso. Oltre al rigore non concesso che ha scatenato l’ira dei rossoneri, arriva anche il cartellino rosso per Ante Rebic. Al 92’ il croato viene espulso per le eccessive proteste in seguito ad un fallo fischiato da Pasqua ai danni di un calciatore del Napoli.

Rebic aveva protestato perchè a parer suo quello commesso sull’azzurro non era da giudicare un intervento scorretto: il croato era vicino la porta avversaria e avrebbe potuto rendersi pericoloso, ma il fischio di Pasqua ha bloccato tutto. La reazione d’ira di Ante Rebic è stata immediata e l’arbitro non ha esitato: rosso e Milan in dieci sullo scadere del match di San Siro.