Ibrahimovic crede ancora allo Scudetto: “Champions? L’obiettivo è vincere un trofeo”

Zlatan Ibrahimovic è stato intervistato ai microfoni di Sky Sport nel post-partita contro il Manchester United. Le parole dello svedese 

Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic in Milan-Manchester United (©Getty Images)

C’è tanta amarezza per la sconfitta subita a San Siro dal Manchester United. Uno 0-1 pesante per i rossoneri, che devono dire addio al sogno Europa League. Eppure, la squadra di Pioli ha giocato due gare, quella d’andata e quella di ritorno, al di sopra della sufficienza.

Ciò che è davvero mancato è stato segnare un gol in più, sia ad Old Trafford, che stasera a San Siro. Rimane quindi il campionato l’unico impegno stagionale del Milan, che adesso punta tutto alla qualificazione alla prossima Champions League.

Del match di stasera ne ha parlato Zlatan Ibrahimovic, nel dopo partita di Milan-Manchester, ai microfoni di Sky Sport. Lo svedese era subentrato a Samu Castillejo nel corso del secondo tempo, ma purtroppo non è riuscito a segnare il gol che avrebbe riacceso la speranza per i rossoneri di qualificarsi ai quarti della competizione.

Queste le tematiche affrontate e le parole del numero 11 rossonero:

Sulla sconfitta di stasera: “Si c’è delusione, è normale. Dopo due partite che abbiam fatto bene bene, oggi è mancato il gol. Poi un errore dietro ed è bastato per perderla”.

Cosa è necessario adesso alla squadra per riprendersi?: “Serve che Zlatan torna in campo ad aiutare la squadra. Bisogna continuare perchè il campionato non è finito. Dobbiamo continuare questo anno così bello, dispiace per oggi perchè secondo me non meritavamo di uscire. Ma andiamo avanti”.

Sulle tante assenze: “Non voglio avere una scusa. Anche se mancano giocatori noi dobbiamo giocare. Entriamo in campo per essere pronti e dobbiamo dare il massimo”.

Cosa può fare la squadra per terminare al meglio la stagione?: “Bisogna continuare e tornare più forti di quello che è successo oggi. Dobbiamo imparare dagli errori che abbiamo fatto. Prossima partita di domenica dobbiamo dare il massimo”. 


Leggi anche:


Sulla qualificazione alla Champions e sul rinnovo: ”No, voglio giocare per vincere qualcosa. Ci sono ancora tante partite da giocare. Dobbiamo cercare di vincere questo campionato. Poi se arriviamo in Champions è meglio. Per il mio rinnovo non posso dire niente, siamo qua adesso”.

Su quanto è cresciuta la squadra: ”Secondo me la squadra crede in quello che stiamo facendo. La squadra lavora, fa sacrificio ad ogni allenamento, e poi porta questo dentro alla partita. Io secondo me ho portato alla squadra questa cosa di non voler mai perdere. Tanti sono cresciuti in campo e hanno capito cosa bisogna fare per essere al top”.

Sull’ex compagno Pogba: “Pogba è forte, non è un segreto. Tutti lo sanno. Tutto dipende da quanto sei contento e da quanto stai bene. Pogba non è forte, è molto forte”.