Ibrahimovic con la Fiorentina: un gol in rovesciata e due episodi controversi

Zlatan Ibrahimovic torna titolare in campionato dopo l’infortunio di inizio marzo. Ad attenderlo, al Franchi, c’è la Fiorentina

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (Getty Images)

Dopo lo spezzone di partita con il Manchester United, Zlatan Ibrahimovic partirà dal primo minuto nel match di campionato contro la Fiorentina. A confermarlo è stato Stefano Pioli in conferenza stampa.

Ibra è assente, in Serie A, dallo scorso 28 febbraio, quando si è infortunato nel corso di Roma-Milan. Il ritorno in campo contro i viola servirà ad aggiornare ulteriormente le statistiche dello svedese in Serie A. Con il match di domenica 21 marzo, infatti, la Fiorentina, con 15 partite contro, diventerà il terzo avversario maggiormente affrontato in carriera da Zlatan, a pari merito con il Saint Etienne. A precedere i viola, solo Roma (21) e Inter (17).

Nel suo primo anno alla Juve (2004/05), Ibrahimovic ha segnato una delle prime doppiette in Serie A in un 3-3 al Franchi, stadio in cui ha esordito in A con la maglia dell’Inter nella prima giornata del campionato 2006/07, segnando un gol con un assist nel 2-3 a favore dei nerazzurri di Mancini.


Leggi anche 


Ibrahimovic, lo score contro la Fiorentina con il Milan

Ibrahimovic ha affrontato sette volte i viola con la maglia rossonera. Nel primo match, nell’annata scudetto 2010/11, uno dei gol più belli dello svedese al Milan con lo stop e la rovesciata a battere Boruc nell’1-0 del 20 novembre 2010 a San Siro. Un gesto tecnico notevole dopo il quale, Ibra si è infortunato anche al gomito per la caduta, una botta che, tuttavia, gli ha permesso di concludere la partita.

Nel match di ritorno di quel campionato, un episodio da dimenticare. Il Milan giocava a Firenze dopo il 3-0 nel Derby, una vittoria, di fatto, decisiva per lo Scudetto. Al Franchi, Ibra rientra dopo la squalifica di due giornate per un fallo di reazione contro il Bari. Con il Milan in vantaggio 1-2 grazie ai gol di Pato e Seedorf, nel finale, Zlatan viene espulso per offese al guardalinee. Pesante la sentenza con 3 giornate di stop e il ritorno in campo contro la Roma, all’Olimpico, nello 0-0 che consegnerà ai rossoneri l’ultimo Scudetto della storia del club.

Nel campionato 2011-12, Ibrahimovic segna nuovamente contro la Fiorentina nel match di ritorno disputato il sabato di Pasqua. Contro i viola in lotta per non retrocedere, il Milan passa in vantaggio con il rigore di Ibra poi subisce una mortifera rimonta nella ripresa con l’1-2 firmato da Amauri. La concomitante vittoria della Juve a Palermo regala il  sorpasso e il primato ai bianconeri di Conte che resteranno in testa fino al termine, conquistando il primo dei 9 scudetti di fila.

Lo scorso anno, Ibra è tornato ad affrontare la Fiorentina dopo 8 anni. Nell’1-1 al Franchi, viene annullato all’attaccante un magnifico gol nel primo tempo. Stop, dribbling in corsa e tocco finale che non lascia scampo Dragowski. Tutto molto bello fino all’intervento del Var con Calvarese che annulla il gol, all’on field review, per un presunto tocco di braccio che le immagini e i vari replay non sono riusciti a chiarire. Un episodio in tutto simile al gol annullato a Kessie all’Old Trafford contro il Manchester.